Rafting in Calabria sul fiume Lao

La discesa è divertente ma quei paesaggi meravigliosi ti restano nelcuore. Grazie alla vacanza sul Lao

Calabria, fiume LaoCalabria, fiume Lao

La discesa è divertente ma quei paesaggi meravigliosi ti restano nelcuore.
Grazie alla vacanza sul Lao abbiamo concepito la nostra terza figlia’ : è la scottante rivelazione di Giacomo Golfieri, 33 anni, bolognese, Direttore Commerciale di Girasole Formazione. Una vacanza, quella trascorsa in Calabria, che Giacomo ed Irene non dimenticheranno facilmente ma continueranno a ricordare ogni qual volta il loro sguardo incroci quello di Lara, 2 mesi, segni particolari bellissima.
Mia moglie ed io avevamo avuto una piccola discussione la sera prima della discesa, cosa rarissima tra noi due. Poi al mattino, sfruttando la presenza dei ‘nonni-sitter’, ci siamo aggregati agli amici in partenza per Laino ed abbiamo deciso di lanciarci lungo le gole del Lao. Dopo la fatica della discesa, carichi di energia positiva, beh…invece di continuare il litigio mattutino…
Se qualche scienziato dovesse mai appurare questa particolare potenzialità dell’aria salubre di Laino Borgo, naturale porta d’accesso del Parco Nazionale del Pollino, unitamente ad un’avventurosa discesa di rafting lungo il fiume Lao, la ricetta per il ripopolamento di contesti cittadini (soprattutto meridionali) sempre più a corto di giovani risorse umane, sarebbe presto servita!

I nostri amici spingevano per la discesa ma mia moglie ed io eravamo un po’ titubanti, presi dal senso di responsabilità per le figlie. Poi l’idea si è fatta sempre più concreta e alla fine ci siamo convinti che poteva essere una bellissima esperienza da trascorrere insieme.
Nonostante il grado di pericolosità che una discesa di rafting possa presentare, infatti, ogni prode turista che decida di imbattersi in questa avventura, oltre ad essere degnamente equipaggiato alla partenza, non viene mai abbandonato al suo destino dalle giovani guide di rafting che hanno l’arduo compito di scortare quotidianamente i più o meno improvvisati ‘rafters’, per l’appunto, alla scoperta dell’incantevole scenario delle gole del fiume Lao, di cui la cittadina alto-cosentina di Laino Borgo è gelosa custode.
La discesa sarà anche divertente ma sono quei paesaggi meravigliosi che restano nel cuore! Per non parlare di quelle pause nel percorso, durante le quali ci si può tuffare nel fiume (gelido!) o sostare sotto le cascate…di una bellezza indicibile!

Quelle a cui Giacomo fa riferimento sono le cascate di Malomo e del Pertuso, due delle tappe più interessanti tra le molteplici (Impraticabile, Pietra dell’Orso, Grazia di Venere, Chiocciola, Piccola ‘S’, Ponte Torrotino, Imbuto) in cui è suddiviso il lungo percorso ( 14 Km in 3 ore) che il fiume Lao disegna attraverso l’omonima valle.
Consiglio di stare attenti alle guide: abbiamo avuto la sensazione che, anche se ci dicevano di stare attenti e tenersi stretti al gommone, in realtà puntavano a farci cadere in acqua! Tutto, chiaramente, in piena sicurezza e con puro spirito goliardico! Ci è dispiaciuto non poter fare la discesa in due giornate (il riferimento è alla ‘2days rafting’, due giorni di completa immersione nella natura del Parco del Pollino tra escursioni, soste-ristoro, pernottamento in tenda e grigliate di fine percorso), ma per la quarta pupa – conclude ironicamente Giacomo – c’è sempre tempo! Insomma, relax, avventura, paesaggi da favola, grande ospitalità, ottima cucina, sano divertimento ed…eros: che siano questi gli ingredienti per un ‘pupo/a’ o per giorni, comunque, indimenticabili…lo scoprirete solo vivendo!

Per informazioni: www.laocanoa.it, www.laosrl.it


Vedi anche » ,

Informazioni utili

Cosa vedere a Calabria   Dove dormire a Calabria
 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Calabria iscriviti alla nostra newsletter