Pizzichi di Giappone e Spagna per la cucina Panarea

Dal terrazzo del ristorante Broccia dell'hotel Quartara, con lo sguardo si domina il mare dalle incredibili striature verdi, turchesi e blu di Panarea, la più piccola delle Isole Eolie (Sicilia).

Un panorama mozzafiato che porta la mente a sognare di posti lontani, complice la cucina di questo piccolo gioiello (ha solo 40 coperti) che rimanda a sapori esotici. Lo chef toscano Francesco Mansani ama infatti girare il mondo alla scoperta di nuovi gusti che esaltino il palato per inserirli poi nei suoi prelibati menù della cucina mediterranea tipica. Durante la stagione invernale, quando il Broccia è chiuso, il cuoco-esploratore si trasferisce a lavorare all’estero, imparando gli ingredienti e i segreti dei piatti forti di Spagna, Inghilterra o Australia. Una cucina d’autore che interpreta idee già esistenti e le elabora con creativi e intelligenti abbinamenti fra cibo e i suoi profumi,forme e colori. Dall’estate 2006 sui tavoli del ristorante si assisterà alla mis en place di apparecchiature di gran gusto a seconda che ci si delizi con una paella iberica, un cous cous arabo, un sushi o un maki orientale (Mansani ha lavorato a Firenze con uno chef giapponese che gli ha trasmesso “un’infarinatura” e una conoscenza piuttosto vasta dei loro ingredienti), o con pesce freschissimo cucinato nella migliore maniera isolana. Il ristorante Broccia, accogliente e ricercato, reinventa il modo di vivere pranzi e cene, accogliendo i suoi ospiti in un’atmosfera unica, traducendo il lavoro quotidiano in una sferzata di energia positiva da vivere intensamente assaggiando le pietanze condite con elementi cromatici, suoni, luce e poesia.
Un piccolo assaggio di quali prelibatezze potrebbe travolgere i vostri sensi: carpaccio di spada affumicato in casa con spaghettini di zucchina al rosmarino e sfogliatina all’aglio; coccoli di pane fritto avvolti nel prosciutto con terrina di tonno e peperoni in salsa agre ai capperi; polpettine di spatola, melanzane e menta su fonduta di primosale; ravioli ripieni di mousse di cozze e vongole con spuma di basilico; gnocchetti di patate dolci con polipo croccante asparagi e menta; tagliolini alla Don Alfonso con gamberoni, bietola e spuma di pomodori secchi; insalata di arance siciliane con filetto di tonno marinato al profumo di menta e scalogno ed erba
cipollina; insalata tiepida di cannellini e origano con filetti di triglia in panatura di semola croccante: fletto di spada arrostito con mousse di basilico, pan
brioche con caviale di melanzane e sfoglie di aglio. E dulcis in fundo: terrina di fragole e malvasia con fichi conditi con olio menta e balsamico e gelato di vaniglia; sorbetto di mascarpone con insalata di arancia,finocchi canditi e cialda allo zafferano e mandorle; crepes al cioccolato ripiena di mousse di banane alla cannella con panna acida al ginger.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Panarea iscriviti alla nostra newsletter