Petizione Gioconda a Firenze al via

Parte la petizione "Gioconda a Firenze": dopo il no del Louvre al trasferimento della tela in Italia, in occasione del centenario dal suo ritrovamento, è scattata la raccolta firme in diverse piazze, anche europee, e sul web.

La Gioconda a Firenze nel 2013: è questa la speranza di molti, per festeggiare qui in Italia il centenario del ritrovamente della tela che cadrà fra due anni.
Era infatti il 1913 quando il quadro raffigurante la Monnalisa venne ritrovato, dopo che Vincenzo Peruggia lo trafugò dal Louvre nell’agosto del 1911.
Qualche settimana fa abbiamo parlato su FullTravel della volontà di riportare il capolavoro di Leonardo per qualche tempo a Firenze, per un’esposizione temporanea: l’idea, lanciata dal “Comitato Nazionale per la Valorizzazione dei Beni storici, culturali e ambientali”, si è però subito scontrata contro il secco no del Louvre, nella persona del direttore del dipartimento “Pitture” Vincent Pomarende.
Il trasporto della Gioconda era infatti stato definito inimmaginabile e ad ogni modo veniva fatto presente che al Louvre non era sino a quel momento pervenuta alcuna richiesta ufficiale di prestito.
Tempo qualche settimana in modo da organizzarsi ed ecco arrivare la petizione per riportare la Gioconda a Firenze: l’obiettivo è raccogliere 100.000 firme in sei mesi, così da presentarle al cospetto delle autorità itliane e di quelle francesi per avanzare una proposta che, si spera, non verrà formalmente rifiutata.
Sono già stati allestiti banchetti in varie piazze nelle città di Firenze, Roma, Torino, Parma, Genova, Bologna e Ravenna. Coinvolte anche San Pietroburgo, Mosca e Parigi. Molto però si punta sul web, con il coinvolgimento di importanti blog negli Stati Uniti, della rete di Facebook e del passaparola che scaturità su siti e magazine online.
A livello istituzionale, è la Provincia di Firenze a scendere in campo, avallando ufficialmente l’iniziativa e pensando già a itinerari tematici che, dall’ex convento di Sant’Orsola (probabile tomba della musa di Leonardo) possano raggiungere Vinci e i luoghi di Leonardo.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione iscriviti alla nostra newsletter