Perché Groupon è pronta al collasso

Groupon
Groupon

Mi ha colpito un articolo su TechCrunch dal titolo più o meno simile a quello riportato in questo post. L’autore è Rocky Agrawal, un esperto di commercio locale. Secondo Agrawal, entrare nel giro di Groupon (corporate molto attiva nel mondo dei viaggi), almeno negli Stati Uniti, equivale ad entrare in un giro vizioso al limite dello strozzinaggio (testuali parole usate dall’autore).  

Mentre una pubblicità tradizionale al massimo farà perdere i soldi dell’investimento al commerciante, un insuccesso di Groupon non si chiude al primo step. Ma non solo.

Il traffico non è sempre redditizio
I merchant devono essere a conoscenza di due punti importanti:

  1. Molti clienti di Groupon potrebbero essere già loro clienti
  2. Che percentuale di ritorno hanno questi clienti?

Maggiore è il primo numero, peggiore è il ritorno economico. Maggiore, invece, è il secondo punto, migliore è l’investimento. Questi numeri, però, per la maggior parte dei merchant, sono sconosciuti perché non vengono forniti da Groupon che (forse) vuole ignorarli e che ne esce, nonostante tutto, sempre vincitore.

Asta nascosta
Groupon si basa su un sistema di incanto, non trasparente come Google AdWords ma che sortisce un risultato analogo. Non sempre l’offerta migliore è quella che vince, a volte vengono cambiate delle regole anche nella parte conclusiva dell’asta.

I contanti sono il re
Molte imprese locali faticano ad introitare in contanti. Il marketing di Groupon non prevede pagamento anticipato. La crisi economica aiuta il sistema Groupon perché molte imprese sono costrette a ricorrere agli sconti per sopravvivere ma se il vento cambia (come molti si augurano) il sistema Groupon potrebbe perdere di valore.

L’articolo di Agrawal prosegue con un’altra serie, più o meno obiettabile, di negatività del sistema Groupon che soprattutto negli States, mercato a cui lui fa principalmente riferimento, è una realtà piuttosto radicata e per certi versi anche molto aggressiva. L’articolo completo sul perché Groupon è pronta al colasso è in lingua inglese.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Senza categoria iscriviti alla nostra newsletter
Informazioni su Anna Bruno 396 Articoli
Anna Bruno, giornalista professionista. Muove i primi passi come cronista a La Gazzetta del Mezzogiorno. Successivamente collabora con gli specializzati in viaggi (travel e food), spettacoli e tecnologie. Scrive per i principali magazine del settore viaggi ed è esperta di digital travel. Nel 2001 fonda FullTravel.it, magazine di viaggi, del quale è tuttora direttore responsabile. E’ appassionata di fuori rotta e posti insoliti.

20 Commenti

  1. ho letto anch’io l’articolo di Rocky Agrawal (per altro ha scritto su Groupon un ulteriore articolo ieri http://techcrunch.com/2011/06/16/groupon-sales-merchants-freaking-out/) e ha rafforzato alcune idee che avevo sull’argomento. Idee che erano rafforzate da alcune testimonianze dirette di proprietari di locali che avevano avuto a che fare con Groupon. Un parrucchiere si è giocato l’intera clientela con una promozione e un ristoratore ha pensato di non farla perchè ha considerato che se andava bene faceva torto o ai suoi regular customers o ai grouponers (a dire il vero un dermatologo grazie a Groupon, invece, a sbancato: ha appuntamenti fino a fine anno!) La verità è che per molti business la base d’utenza è di Groupon non del proprietario del locale, quindi a parte il caso del dermatologo (dove il cliente torna e paga l’intera tariffa) per gli altri sono solo grane.

  2. Secondo me la valutazione va fatta attentamente e non in modo riduttivo.
    Come ogni strategia di marketing va presa con le pinze necessita uno studio analitico, cosa che ovviamente molti imprenditori di alberghi, ristoranti, centri benessere e simili non sanno cosa sia..
    Per fare degli esempi l’albergatore che ha già coperto le sue camere migliori con la clientela di ogni stagione potrà promuovere le ultime camere oppure i giorni meno venduti (fine settembre/ottobre oppure giugno) con uno sconto elevato: si tratta sempre di un ritorno economico perchè quelle camere non sarebbero state vendute.

  3. è UNA TRUFFA.HO PERSO 5 BUONI RISTORANTE PERCHè HANNO CHIUSO NEL FRATTEMPO,LA LOCANDA DEL PELLEGRINO, KRISNA
    STUDIO LUCATELLI DENTISTA,85 EURO NON E’ PIU’ RINTRACCIABILE DA TEMPO,SONO STATA DA BATTISTONI IL PARRUCCHIERE,OLTRE AI BUONI HO DOVUTO LASCIARE OGNI VOLTA ALMENO 30 EURO IN PIU’ PER VOLTA PER IL SERVIZIO CHE MI AVREBBERO DOVUTO DARE COLPAGAMENTO FATTO.HO PROVATO A PRENOTARE MASSAGGI GIA PAGATI MI HANNO RISPOSTO DI FARMI RIMBORSARE DA GROUPON,MA NON SI RIESCE A PARLARE CON NESSUNO TRANNE CHE CON LA SEGRETERIA TELEFONICA.INOLTRE SI FAVORISCE LO STROZZINAGGIO AI DANNI DI CHI LAVORA ONESTAMENTE.LI DENUNCIO.

  4. Dalla parte dll’acqurente: ho sentito chiamare Groupon il robin hood mocerno……….sinceramente ho sperimentato diversi disservizzi. Ci dovrebbe essere un minimo, e specifico minimo, di serietà nella scelta degli inserzionisti. Mi riferisco in modo particolare ai pacchetti dei centri di estetica che non acquisterò mai più perchè con la scusa che il voucher può essere consumato in 6 mesi mi hanno dato appuntamenti a due mesi e chiaramente i trattamenti per cui avevo pagato mi servivano in tempi più ravvicinati. per non parlare poi della maleducazione con cui alcune estetiste hanno risposto alle mie proteste, cose del tipo: noi dobbiamo garantire lo spazio alla nostra clientela abituale. Benissimo ma allora perchè fare un offerta su groupon se hai disponibilità così limitate. Comunque la responsabilità è tutta da attribuire a GROUPON che non filtra in alcun modo le proprie offerte ed è totalmente irreperibile al cliente quando si tratta di inoltrare una lamentela. Credo che mi rivolgerò a RAI tre per denunciare pubblicamente la bufla di groupon che ti si insinua come grande sistema di risparmio e poi ti lascia in balia di esercenti spesso scorretti! sono indignata!

  5. Ciao Anna,
    oltre a questo, tempo fa ho ricevuto una newsletter con dati molto interessanti circa la capacità di generare business da parte di Groupon. Questo un’estratto: “il numero di offerte giornaliere è aumentato da 1 a 5 nell’ultimo anno ma la spesa media per utente è scesa da 18$ a 14$. Mentre l’euforia iniziale dei clienti si è decisamente abbassata, il costo di acquisizione dei nuovi utenti è schizzato da 7$ del 2010 a ben 30$ del Q1 2011”

    Devo dire che questi valori mi hanno lasciato molto perplesso, e con quanto viene indicato anche in questo post, la mia sicurezza su uno strumento del genere vacilla ancor di più.

    Devo dire, che a mio parere lo strumento è di valido aiuto ma se utilizzato in modo consapevole e con una strategia alla base che permetta di calcolare gli effettivi benefici.

    Come ho avuto modo di approfondire in altri ambiti, non credo che alla lunga il sistema Groupon sia un modello sostenibile e, se qualcosa non cambia, il mio ragionamento non sarà completamente errato.

    Buon Lavoro!

  6. Grazie Mattia per il prezioso contributo. I dati che svisceri nel tuo commento sono molto interessanti e confermano come il “business di Groupon” sia davvero vacillante (almeno nel lungo periodo). Anna

  7. Salve a tutti,
    vorrei dire anch’io la mia opinione essendo un webmaster ed imprenditore.
    Mi dite per un commerciante (ai termini che ha ora Groupon) che guadagno ha a farsi pubblicitò su groupon?
    Dunque, intanto deve fare uno sconto minimo del 50%, poi sul coupon che vende viene preso da groupon un’altro 50%. Secondo me è una vera truffa ai riguardi del commerciante.
    Con un altro socio stiamo creando un sito sempre di Coupon, ma con regole molto diverse e molto favorevoli al commerciante e all’utente finale.
    Le maggiori differenze?! :

    1) Non prenderemo nessuna percentuale sui Coupon che il commerciante venderà, ma faremo dei pacchetti d’offerta (ex: 12 offerte 600€ – 6 offerte €) dove il commerciante può inserire quante offerte vuole, e tutto il ricavato sarà suo.

    2) Gli acquirenti PAGHERANNO DIRETTAMENTE AL COMMERCIANTE e non ha noi.

    Queste sono le differenzE FONDAMENTALI CHE CAMBIERANNO IL MODO DI VEDERE I COUPON….

    Non faccio il nome del nostro sito per correttezza (se anna mi darà il consenso lo farò), ma vi dico che a fine ottobre sarà Online e credo che sarà LA FORMULA PERFETTA per il commerciante e per il compratore.

    Grazie, consigli e critiche sono ben accette.

    Yuri

  8. Grazie Anna,
    gradire comunque sapere cosa ne pensate di questa nuova Formula..Lato compratore – Lato Commerciante…

    Grazie a tutti e sopratutto a te Anna della tua risposta.

  9. “lI marketing di Groupon non prevede pagamento anticipato”

    ..se conoscete una formula per guadagnare prima di offrire un servizio, vi prego, comunicatemela!!
    da ex imprenditore, non l’ho mai trovata.
    Ho pagato per aver pubblicità, il guadagno è arrivato SOLO lavorando.

    @Yuri
    buona idea!
    Link eliminato da Anna. No pubblicità, grazie

  10. Grazie Valentina,
    ripeto che l’idea è nata cercando sul web le critiche sui normali Social Deal. Da tutte le critiche lette ne abbiamo estratto le soluzioni.
    Ripeto che un normale Social Deal è solamente una rimessa per il COMMERCIANTE.

    Vi Vorrei farvi un’esempio della Ns formula che a differenza di un normale Social Deal Soddisfa sia il commerciante sia il Consumatore:
    Supponiamo che L’agriturismo TAL DEI TALI Inserisca un offerta per un costo totale di 100€ e ne venda 10, il totale sarà di 1.000€ . I Sig.ri molto astuti di questi Social Deal si prenderanno il 50% quindi all’agriturismo TAL DEI TALI rimarranno in tasca 500€ (dov’è il guadagno?), sul nostro sito all’agriturismo quest’offerta costerà 50€ (se acquisterà il pacchetto di offerte annuali) e avrà tutti i restanti 950€ rimarranno nelle loro tasche…

    Ritornando al titolo dell’articolo : Perché Groupon è pronta al collasso
    è molto semplice, loro guadagnano alle spalle di persone che ” ogni giorno lavorano duro per portarsi a casa la pagnotta”….

    Noi abbiamo pensato a tutti e 3 i fattori di questo tipo di Marketing (perchè alla fine è Marketing)

    1)Il guadagno del commerciante
    2)La convenienza per il Consumatore
    3) E giustamente anche al guadagno del nostro sito.

    La cosa bella è che tutti e 3 rimararranno contenti..

    Tra un po posterò anche i consigli sia per i Commercianti che per i Consumatori.

    Aspetto i vostri suggerimenti e consigli.
    Yuri

  11. Vorrei chiedere a Yuri come funzionerebbe nel dettaglio questo progetto che sta facendo: Io ho una sartoria e vorrei sapere qualcosa in più.
    Se può scrivermi qui o rispondere alla mia email è: amanetta@email.it .
    Grazie.
    Manuela

  12. Ho fatto un solo acquisto su Groupon e sarà l’ultimo della mia vita!!! Taglio, tinta e piega per 29 euro da Giomat parrucchieri in via Cadore a Milano. Buono valido per sei mesi e cioè sino al marzo 2012. Settimana scorsa è arrivato il momento di dare una sistemata ai capelli, telefono per l’appuntamento e mi rispondono che sono pieni fino a marzo, che non prendono più appuntamenti di telefonare a Groupon e di farmi rimborsare. E qui è cascato l’asino! Per parlare con il numero verde sono stata al telefono quasi una giornata per sentirmi dire che non rimborsano nulla ma che mi fanno un buono per lo stesso importo da spendere entro sei mesi. Protesto, mi danno la mail info@groupon.it per inoltrare la mia lamentela. Prontamente scrivo inserendo anche il mio cellulare, chissà mai che mi dovessero chiamare per scusarsi. A oggi tutto tace. Vedo sul web che diverse associazioni di tutela consumatori si stanno muovendo non solo per soldi non restituiti ma anche per servizi prestati non conformi alle promesse di acquisto.
    Stefania

  13. Groupon è sicuramente destinato al collasso… commissioni troppo alte per le aziende che offrono il servizio, nessun controllo sulle stesse aziende, inoltre il fatto di incasare direttamente i soldi dall’utente che acquista mette l’utente a rischio rimborso.

    So che a breve uscirà un vero e proprio motore di ricerca che permetterà agli utenti di acquistare offerte online pagando direttamente all’azienda che eroga il servizio che saranno verificate direttamente dallo staf del motore di ricerca.

    Questa è una vera e propria rivoluzione del sistema deal che rispecchia pienamente la filosofia dei gruppi di acquisto.
    Il motore di ricerca sarà attivo a breve http://www.tinyshop.it

  14. Salve, io sono un Partner di Groupon. Fino all’ anno scorso pur avendo portato il costo del servizio di manutenzione ai livelli anticrisi ho avuto pochi clienti ed in piu ho dovuto combattere contro una concorrenza che non mi ha mai aiutato quando ho avuto bisogno di ricambi. Quest anno ho deciso di uscire con un prezzo davvero concorrenziale e pur se il guadagno e veramente minimo , grazie alla nostra professionalità, a groupon, abbiamo assunto un nuovo tecnico , a soprattutto abbiamo acquisito 410 clienti ufficialmente ,,,,,guardate il bicchiere dal lato pieno……

  15. Se groupon non mi rimborsera’un acquisto che non ho potuto sfruttare perché sono stata per due mesi male pet un intervento di maxsillo facciale mi sentiranno da striscia alle iene Facebook e tutto il nessario…..sono tanti soldi 600 piu altri 300 che mi svevano già fregato. …

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*