Pasqua in Sardegna con traghetto low cost

Che si voglia trascorrere Pasqua in Sardegna poichè sardi di rientro in terra natìa o in quanto semplici viaggiatori alla scoperta dell'isola, ecco alcune offerte per l'acquisto del biglietto del traghetto low cost.

Porto turistico Olbia ©Foto Anna BrunoPorto turistico Olbia ©Foto Anna Bruno

Insieme alla primavera, anche le festività si avvicinano sempre più e chi sta pensando di trascorrere Pasqua in Sardegna è già alle prese con le prenotazioni.
Se il viaggio in aereo in questo momento ha prezzi ormai proibitivi e scarse disponibilità di posti o se piuttosto si ha necessità di spostarsi in automobile, allora la soluzione traghetto è quella necessaria oltre che più economica.
Al momento l’azienda Moby sta promuovendo una speciale tariffa Pasqua in Sardegna con prezzi da 83 euro a persona, con annesso imbarco di auto propria; la cifra resta conferma anche se si tratta di imbarcare un fuoristrada, tipologia di automezzo per il quale solitamente si dovrebbe pagare una cifra più alta.
I porti di partenza sono quelli di Civitavecchia e di Livorno, con approdo in Sardegna presso il porto di Olbia.
La promozione ricarcla quella, sempre firmata Moby, lanciata per la Pasqua all’Isola d’Elba.
La stessa tipologia di offerta è prenotabile ed acquistabile anche in riferimento ai prossimi ponti di primavera, dunque il occasione del 25 aprile e del 1° maggio.
La Sardegna quest’anno sembra essere più accessibile e vicina sia per i visitatori che per i residenti e i nativi di questa magica isola: ricordiamo infatti l’iniziativa denominata “Moby per i Sardi” che consente di viaggiare sui traghetti a tariffe particolari.
La promozione Pasqua in Sardegna, non a caso, potrà essere cumulata ai vantaggi offerti dalla scantistica riservata a chi è nato o risiede in Sardegna, andando ad impattare ancor meno sul budget destinato al proprio viaggio in occasione delle festività correlate alla Pasqua.


Vedi anche » ,

Informazioni utili

Cosa vedere a Olbia   Dove dormire a Olbia
 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Olbia iscriviti alla nostra newsletter