Cosa vedere a Parma: Piazza Duomo, Parma ©Foto Francesca Cavalca
Emilia-Romagna

Cosa vedere a Parma, dal Duomo ai musei e teatri

Parma, in Emilia Romagna, è una città modello dove si intrecciano qualità della vita e bellezza artistiche. Ubicata tra il Po e gli appennini, in piena Pianura Padana, Parma è una città dalla sosta obbligata. Nel 2020 Parma è “capitale italiana della Cultura”. Cosa vedere a Parma e cosa fare nella città ducale.

Pinacoteca "G. Stuard", Parma
Emilia-Romagna

Pinacoteca “Giuseppe Stuard” a Parma

La Pinacoteca è costituita dalle centoquaranta opere che il collezionista parmigiano Giuseppe Stuard (1790-1834) ha donato per lascito testamentario alla Congregazione di Carità di San Filippo Neri, proprietaria di una raccolta di dipinti e arredi connessi all’iconografia del Santo.

Museo archeologico nazionale di Parma
Emilia-Romagna

Museo archeologico nazionale di Parma

Il Museo fu fondato nel 1760 da Filippo di Borbone per conservare i reperti rinvenuti nel municipium romano di Veleia, tra cui la famosa Tabula alimentaria in bronzo, e fu poi incrementato con l’acquisto di collezioni e con ritrovamenti locali; nel 1867 vi fu creata una delle prime raccolte preistoriche d’Italia.

Museo dell'opera di Parma
Emilia-Romagna

Museo dell’opera di Parma

Il museo, unico nel suo genere, è ospitato all’interno del rinascimentale Palazzo Cusani. Documenta attraverso l’esposizione di oggetti, fotografie, manifesti e supporti multimediali la secolare tradizione musicale e teatrale di Parma, che inizia nel 1628

Museo Casa natale "A.Toscanini"
Emilia-Romagna

Museo Casa natale “A.Toscanini”, Parma

Situata nella zona popolare dell’Oltretorrente, la casa dove nacque il grande direttore Arturo Toscanini (Parma 1867-New York 1957), rappresenta uno dei luoghi simbolici per le memorie del Maestro, che vi dimorò di fatto soltanto durante

Museo Bodoniano
Emilia-Romagna

Museo Bodoniano, Parma

Il Museo Bodoniano, inaugurato nel 1963, è il più antico museo della stampa in Italia, ospitato all’ultimo piano della Biblioteca Palatina nel palazzo farnesiano della Pilotta. Documenta l’attività del tipografo Giambattista Bodoni, nato a Saluzzo

Teatrino di Villa Petitot
Emilia-Romagna

Teatrino di Villa Petitot, Parma

A Marore, nelle adiacenze di Parma, Ennemond-Alexandre Petitot (1727-1801), dal 1753 architetto delle fabbriche ducali e insegnante all’Accademia di Belle Arti di Parma, elesse la propria residenza “in villa”. La casa, ancora esistente e abitata,

Museo d’arte Cinese ed etnografico
Emilia-Romagna

Museo d’arte Cinese ed etnografico, Parma

Il Museo venne istituito nel 1901 nella palazzina delle Missioni Estere. La sua formazione fu originata dalla raccolta degli oggetti provenienti dalle terre di missione, accorpati dalla fine dell’Ottocento a fini didattici per iniziativa del

Museo della Casa del suono
Emilia-Romagna

Museo della Casa del suono, Parma

Il suono nella sua dimensione tecnologica è il protagonista della Casa del Suono: un progetto all’avanguardia in campo artistico e tecnologico che nasce dalla collaborazione della Casa della Musica con l’Università di Parma. La Casa

Museo paleontologico parmense
Emilia-Romagna

Museo paleontologico parmense, Parma

Il museo ha sede presso l’Istituto di Geologia dell’Università e vanta alcune raccolte di notevole valore scientifico per ricostruire la storia paleoambientale del territorio. Si segnalano, tra gli altri, i resti di cetacei fossili, scheletri

Museo "Glauco Lombardi"
Emilia-Romagna

Museo “Glauco Lombardi”, Parma

Il museo è formato dall’insieme di alcuni degli arredi già appartenuti ai Borbone e alla duchessa Maria Luigia, dispersi tra il 1862 e il 1868 ma recuperati in parte dal collezionista Glauco Lombardi nell’intento di

Museo diocesano di Parma
Emilia-Romagna

Museo diocesano di Parma

Gli ambienti del museo raccolgono testimonianze e reperti rinvenuti nel corso di scavi e di indagini che hanno permesso di ricostruire le origini della Cattedrale tra la Tarda antichità e il Medioevo. Il percorso espositivo

Museo "Amedeo Bocchi"
Emilia-Romagna

Museo “Amedeo Bocchi”, Parma

Sito nel tardosettecentesco Palazzo Sanvitale, sede della Fondazione Monte di Parma, il museo trae origine dalla donazione delle opere di Amedeo Bocchi (1883-1976) da parte delle eredi Rina Cabassi e Emilia Bocchi, rispettivamente cognata e

Museo Fondazione Cariparma
Emilia-Romagna

Museo Fondazione Cariparma, Parma

Il museo, con sede nel Palazzo Bossi Bocchi, si compone di una raccolta di dipinti che documentano la cultura figurativa parmigiana dal XVI al XX secolo. Agli inizi del Cinquecento risalgono due tavole di Cristoforo

Museo di storia naturale di Parma
Emilia-Romagna

Museo di storia naturale di Parma

Istituito dall’ornitologo padre G. B. Fourcault nel 1766, il museo nasce originariamente come Gabinetto degli Animali, ma a questo nucleo si aggiunsero nel tempo altre collezioni, soprattutto quando nella seconda metà dell’Ottocento ne divenne direttore

Biblioteca Palatina di Parma
Emilia-Romagna

Biblioteca Palatina di Parma

La Biblioteca Palatina di Parma possiede importanti fondi antichi manoscritti e a stampa ed ha prevalentemente indirizzo storico umanistico.Essa raccoglie e conserva la produzione editoriale italiana nazionale e locale – per quest’ultima attraverso il deposito

Orto botanico di Parma
Emilia-Romagna

Orto botanico di Parma

Istituito nel 1768 per volontà dell’abate Giambattista Guatteri (1739-1793), l’Orto Botanico affonda le sue radici nel 1600, periodo in cui esisteva a Parma un “Giardino dei Semplici”, fondato da Ranuccio I Farnese e annesso alla