Nube in avanzata sull’Italia, situazione voli stabile

Mentre la nube vulcanica avanza sull'Italia, la situazione aeroportuale al momento non sta destando eccessiva preoccupazione nel nostro paese, sebbene l'attenzione sia alta. Scali chiusi in Spagna, Portogallo e Marocco.

Vincenzo Ferrara, climatologo dell’Enea, ha previsto il ritorno delle ceneri dell’eruzione del vulcano islandese proprio per la giornata di oggi, nel primo pomeriggio. Stando alle previsioni di Ferrara “invaderà il Mediterraneo occidentale fino alla Sardegna ed alla Corsica, e coprirà, inoltre, anche il Piemonte, la Liguria e gran parte della Lombardia, entro le ore 14 di oggi”, per poi viaggiare in direzione Veneto, Emilia Romagna, Toscana e alto Lazio. Domani arrivo previsto sul resto delle regioni del nord e del centro.
Tutto sommato, però, dal CNR di Tito (Potenza) arrivano dichiarazioni che non destano preoccupazione. In virtù di ciò, al momento in cui si scrive la situazione negli aeroporti italiani è regolare e, come ha dichiarato dal Ministro Matteoli, per ora non sono previsti blocchi della circolazione aerea. Ovviamente la situazione nube è costantemente monitorata.
Diversamente sta andando in Spagna e Marocco: in entrambi i paesi la concentrazione di ceneri è più alta, quindi svariati sono gli scali chiusi nei due paesi, oltre che in Portogallo e sulle isole Canarie.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter