Norvegia, tempo di feste

Natale tempo di feste! Nel Museo del Folklore Norvegese, il più grande museo all'aperto del Paese, è possibile immergersi in un'atmosfera natalizia tipicamente norvegese per 3 fine settimana consecutivi.

OSLO 
27 novembre; 3 e 4 dicembre; 11 dicembre. Orario: 11-16.

La Messa domenicale d’avvento – importante tradizione scandinava – sarà celebrata nella “stavkirke”, ovvero la chiesa di legno situata all’interno del museo posto sulla penisola di Bygdøy giusto di fronte al porto di Oslo e facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici.
Tra le oltre 100 bancarelle si potranno fare scoperte e trovare regali speciali per familiari e amici: ornamenti natalizi, ninnoli, profumi e incenso, spighe e composizioni di fiori secchi, oggetti d’antiquariato e ancora formaggio, dolci, biscotti, miele, spezie.
Numerose anche le attività pensate appositamente per i bambini, tra cui il giro sulla slitta trainata da cavalli, la possibilità di provare a fondere delle candele e, nel laboratorio di Babbo Natale, di preparare i propri regali di Natale.
Interessante anche la possibilità di poter osservare nei vari edifici che compongono il museo, originali e trasportati sull’isola da varie parti del Paese, come si è festeggiato nelle famiglie norvegesi il Natale dal 1700 in poi: per esempio nel presbiterio, la famiglia Sverdrup festeggia il Natale in mezzo all’abbondanza di cibo e regali, mentre in un’altra casetta una famiglia meno benestante cucina la tipica pappa natalizia, a base di riso e latte, per i sette bambini.
E quando le gambe non reggono più, quale posto migliore per un meritato riposo se non una delle numerose caffetterie, addobbate e accoglienti, dove degustare le specialità norvegesi.
La leggendaria vetreria di Hadeland accoglie nel periodo natalizio i visitatori con 60 alberi decorati, torce appese all’esterno delle case di legno e l’intero villaggio decorato nel più caratteristico stile natalizio nordico. A solo un’ora dalla capitale, Hadeland è una sosta imperdibile e divertente per oltre mezzo milione di visitatori all’anno. 
La combinazione di diverse attività e shopping con il tradizionale pranzo natalizio norvegese rappresentano garanzia di trascorrere una giornata gradita a tutta la famiglia. I sette negozi invitano a scoprire idee originali per i regali natalizi; nella vetreria si possono ammirare gli artigiani che soffiano il vetro, nella fonderia del peltro si possono creare le proprie candele e nel museo è possibile imparare tutto sulla centenaria storia di Hadeland.
Nella galleria vengono organizzate esposizioni con le opere dei più interessanti artisti norvegesi. Durante i weekend, i bambini si divertono preparando i propri regalini, cucinando i tipici biscotti allo zenzero, decorando il vetro, soffiato da loro, facendo una corsa su una slitta trainata da cavalli.
BERGEN
Il periodo natalizio inizia in questa città anseatica il 25 novembre con l’accensione delle luci della “via natalizia”, ovvero la via di Strandgaten. Le vetrine saranno magnificamente decorate e gli addobbi arricchiranno tutta la città.
Il giorno dopo, 26 novembre, le famiglie si riuniranno in centro città con le loro torce accese per così festeggiare l’ormai tradizionale Festival della Luce: il programma prevede canti natalizi, l’accensione delle luci dell’albero di Natale della città e uno splendido spettacolo pirotecnico a fine serata.
Una tradizione molto sentita a Bergen è l’esposizione della città in miniatura, fatta con la pasta allo zenzero, la stessa che si usa per fare i biscotti natalizi. La costruzione potrà essere ammirata nel centro commerciale Galleriet, in centro città.
Domenica 27 novembre si accenderà la prima gigantesca candela d’avvento sul monte Fløyen. E anche le tre domeniche successive, si ripeterà questo rituale, fino all’accensione della quarta e ultima candela. La prima domenica sarà servito il “gløgg”, tradizionale vin brulé norvegese, alla stazione di partenza della famosa funicolare che porta in cima al monte. Nelle vicinanze della fermata, a Skomakerdiket, verrà allestito il mercato natalizio tutte le domeniche, e sempre lì verrà celebrata, il 13 dicembre, la festa di Santa Lucia. Il corteo partirà alle 17.30 dalla fermata del monte Fløyen.
LOFOTEN
Lungo le coste del Nordland, nella Norvegia settentrionale proprio nella zona delle isole Lofoten, l’avvento, che viene festeggiato come vuole la tradizione, non coincide solo con il Natale ma anche con l’arrivo delle orche. In questo periodo grazie all’esperienza di Lofoten Winter, progetto che raggruppa 24 aziende che offrono tutti i servizi turistici possibili – pernottamento, ristorazione, attività, attrazioni e trasporto – è possibile effettuare dei safari d’avvistamento delle orche che continueranno fino a metà gennaio. Sono previste escursioni anche alla vigilia di Capodanno!
CAPO NORD
L’ufficio turistico del Finnmark e Rica Hotels propongono due programmi nella Lapponia Norvegese per trascorrere un Capodanno senza precedenti. Questi pacchetti possono essere acquistati tramite sei tour operator italiani partecipanti al progetto invernale della Lapponia Norvegese.
Il primo – dal 29 dicembre al 2 gennaio – è stato studiato per individuali e copre la zona Alta-Capo Nord-Kirkenes. Prevede due notti al Rica Hotel Alta, due al Rica Bryggen Hotel a Honningsvåg, una sul battello postale Hurtigruten, durante la navigazione per Kirkenes, e l’ultima al Rica Arctic Hotel a Kirkenes.
Il secondo programma – dal 29 dicembre al 1 gennaio – è per gruppi e viene realizzato nella “capitale lappone” Karasjok e nei dintorni. Entrambi i programmi, oltre all’indimenticabile Capodanno, includono tante attività invernali come safari in motoslitta, gite con slitte trainate da cani, pesca al granchio gigante, escursioni alla ricerca dell’aurora boreale e visite al parco lappone Sápmi.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Norvegia iscriviti alla nostra newsletter