Mostra "Misericordiae Vultus", arte fiamminga a Romano di Lombardia

Misericordiae Vultus: capolavori fiamminghi del Banco Popolare in mostra per riflettere sul Giubileo della Misericordia. A Romano di Lombardia, dal 3 aprile al 10 luglio 2016. Inaugurazione domenica 3 aprile alle ore 11.

Mostra Misericordiae Vultus
Mostra "Misericordiae Vultus", arte fiamminga a Romano di Lombardia

La Fondazione Credito Bergamasco, in collaborazione con la Fondazione Banca Popolare di Lodi, il Banco Popolare e il Museo d’Arte e Cultura Sacra di Romano di Lombardia, propone una riflessione tramite l’arte sul Giubileo della Misericordia voluto da Papa Francesco (8 dicembre 2015 – 20 novembre 2016).

Presso la Sala Alberti del M.A.C.S. di Romano di Lombardia saranno esposte alcune opere fiamminghe facenti parte del prezioso patrimonio artistico del Banco Popolare. Due cicli di dipinti di Cornelis de Wael che ben rispecchiano i temi del Giubileo della Misericordia: sette dedicati alle Opere di Misericordia corporale e quattro alla Parabola del figliuol prodigo.

Cornelis de Wael – pittore, incisore e mercante d’arte, nato ad Anversa nel 1592, ma cittadino genovese a tutti gli effetti – fu una delle figure di punta, con Antoon van Dyck, dell’affiatato gruppo di artisti fiamminghi che soggiornarono a Genova dagli anni Venti del Seicento sulle orme del breve passaggio che Rubens vi fece nel 1608.

L’iniziativa rientra in un progetto articolato di valorizzazione del consistente e qualificato patrimonio artistico del Banco Popolare che conta più di 10.000 opere diffuse su tutto il territorio nazionale. Dopo la tappa di Romano di Lombardia, l’esposizione proseguirà a Lodi, presso il Museo Diocesano d’Arte Sacra, dal 17 settembre al 30 ottobre 2016.

L’evento inaugurale avrà luogo il giorno 3 aprile 2016 – domenica della Divina Misericordia – nel corso della celebrazione eucaristica (ore 11) presso la chiesa parrocchiale di S. Maria Assunta e S. Giacomo M.A. di Romano di Lombardia. Seguirà visita all’esposizione presso la Sala Alberti.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Lombardia Romano di Lombardia iscriviti alla nostra newsletter