Mostra: La Visitazione di Luca della Robbia

La mostra è allestita presso la Chiesa di San Leone,  che è uno degli esempi più importanti dell’arte barocca a Pistoia per l’elevata qualità delle decorazioni pittoriche che l’avvolgono interamente.

 Vi lavorarono tra il 1753 e il 1764 Vincenzo Meucci, protagonista indiscusso della pittura fiorentina del Settecento, e i quadraturisti Giuseppe Del Moro e Mauro Antonio Tesi, pittori a cui era demandata la costruzione di

 Vi lavorarono tra il 1753 e il 1764 Vincenzo Meucci, protagonista indiscusso della pittura fiorentina del Settecento, e i quadraturisti Giuseppe Del Moro e Mauro Antonio Tesi, pittori a cui era demandata la costruzione di finte architetture che nell’inganno degli occhi arricchiscono e dilatano lo spazio reale. L’esposizione è dedicata al gruppo scultoreo de La Visitazione di Luca della Robbia. Fu realizzato intorno al 1445 per l’altare della Compagnia della Visitazione nella chiesa di San Giovanni Fuorcivitas di Pistoia.

E’ una delle prime opere in terracotta invetriata, tecnica di cui Luca è considerato l’inventore. L’artista per primo applicò alla scultura in terracotta una copertura in smalto stannifero che rendeva la superficie lucida e resistente, iniziando una produzione di grande successo. Il gruppo raffigura l’incontro tra Maria e Elisabetta, narrato nel Vangelo di Luca (Lc 1, 39-45). Maria, dopo aver ricevuto dall’angelo l’annuncio del concepimento di Gesù, va a trovare la cugina Elisabetta che, nonostante l’infertilità e l’età avanzata, è al sesto mese di gravidanza.

Appena Elisabetta sente il saluto di Maria, il bambino che ha in grembo (Giovanni il Battista), sussulta di gioia. Maria risponde innalzando a Dio un canto di lode, il Magnificat.

Costo del biglietto: gratuito 
Prenotazione:Nessuna 


Informazioni utili

Cosa vedere a Pistoia   Dove dormire a Pistoia

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Pistoia Toscana iscriviti alla nostra newsletter