Mostra Kandinsky ad Aosta: informazioni e date

Al via la mostra su Kandinsky ad Aosta, esposizione molto attesa che potrà essere visitata per tutta l'estate. Ecco le informazioni utili.

Anche quest’estate in Valle d’Aosta l’arte giocherà un ruolo di spicco: è infatti in programma la mostra su Kandinsky ad Aosta.
Dal 26 maggio sarà possibile visitare l’esposizione “Wassily Kandinsky e l’arte astratta tra Italia e Francia“, ospitata presso il Museo Archeologico Regionale di Aosta fino al 21 ottobre 2012.
In mostra ci saranno poco meno di un centinaio di opere e in particolare ci si soffermerà sulla produzione degli ultimi venti anni di vita del pittore russo.
Proprio in questa fase artistica e personale le opere realizzate evidenziano maggiormente un filo conduttore che lega ispirazioni italiane con ispirazioni francesi: da qui il claim della mostra stessa.
Il percorso espositivo parte dunque dagli anni 20 e termine con le opere del 1944, anno della scomparsa di Kandinsky.
Spiccano in particolare le opere “Spitz-Rund” (1925), “Noeud rouge” (1936), “Balancemen” (1942) e “Inquietude” (1943) ma bisogna considerare che in mostra ad Aosta non ci saranno soltanto quadri: ci si potrà soffermare infatti anche su altre forme artistiche nelle quali si è cimentato – con successo – Kandinsky.
In una apposita sala ci si potrà infatti immergere nel mondo della scenografia, grazie alla composizione delle scene di “Violet“, disegnate dal maestro.
In un altro spazio viene invece mostrata una decorazione murale in ceramica e viene ricostruita la Sala da Musica dell’Esposizione internazionale di Architettura di Berlino, alla quale ha contribuito anche Kandinky nel 1931.
Ecco le informazioni per visitare la mostra su Kandinsky ad Aosta:
– Indirizzo:
Museo Archeologico Regionale, Piazza Roncas 12, Aosta (mostra sulla mappa)
– Orari:
tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 19:00
– Biglietti:
intero 5 euro; ridotto 3,50 euro. Entrano gratis i bambini e ragazzi fino a 18 anni e gli over 65 anni.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Aosta iscriviti alla nostra newsletter