Mostra Giorgio Vasari ad Arezzo

La mostra su Giorgio Vasari ad Arezzo promette una particolarità non di poco conto: l'esposizione di stendardi e di alcune opere mai viste prima nell'ambito di una mostra. Ecco tutti i dettagli e le informazioni utili.

Dal 20 aprile al 31 dicembre 2011 c’è un’occasione imperdibile per recarsi ad Arezzo: la mostra “Giorgio Vasari. Santo è bello”. Si tratta di un’esposizione davvero unica nel suo genere perchè per la prima volta ci sarà modo di ammirare opere mai uscite prima delle rispettive sedi.
Non solo: fulcro della mostra su Vasari sono gli stendardi processionali, elementi artistici ai quali l’artista ha dedicato molto lavoro che però, fino ad oggi, non aveva trovato abbastanza spazio.
La mostra su Vasari ad Arezzo è infatti il primo evento nel quale gli stendardi vengono esposti con risalto: un’occasione inedita che, da sola, varrebbe la visita alle sale del Palazzo Vescovile, sede della mostra.
C’è di più: la tavola “Cristo nell’orto” farà la sua comparsa in mostra. Un particolare da sottolineare con forza, dal momento che l’opera non ha mai lasciato per motivi di esposizione il monastero di clausura di Camaldoli, dov’è custodita. Si può dunque dire che si tratta praticamente di un inedito della produzione artistica del Vasari, almeno per i più.
Al suo fianco sarà collocata una secondo tela, chiamata sempre Cristo nell’orto: si tratta del medesimo soggetto, realizzato in epoche diverse. In questo secondo caso la tela arriva dal Giappone, precisamente dal National Museum di Tokyo.
La straordinarietà della mostra di Vasari ad Arezzo risiede anche nel fatto che verranno messi in luce aspetti artistici non molto sondati dalla critica, oltre al fatto che – a corredo delle opere del Vasari – verrà allestita anche una zona dedicata alle opere del Museo Diocesano.
Con l’occasione, suggeriamo di fare un salto anche presso la Museo Casa di Giorgio Vasari, situata in Via 20 Settembre ad Arezzo.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione AREZZO iscriviti alla nostra newsletter