Mostra Folies Bergeres a Roma: informazioni

Apre i battenti la mostra "Le Folies Bergeres - il music-hall parigino e i suoi dei", visitabile gratuitamente per pochi giorni: ecco tutte le informazioni utili.

Appena inaugurata, la mostraLe Folies Bergeres – il music-hall parigino e i suoi dei” a Roma è già uno degli appuntamenti da appuntare in agenda in quanto evento interessante in svolgimento nel corso dell’inverno romano.
L’esposizione, realizzata presso la sala Santa Rita, porta in mostra 140 anni di storia di uno dei più famosi teatri di rivista, noto non solo in Francia ma in tutto il mondo.
A tracciarne l’excursus ci pensano le numerose locandine e le illustrazioni realizzate all’epoca, le foto, i bozzetti degli abiti di scena, gli spartiti, i programma di sala, pezzi di arredamento e oggetti esclusivi: tutto arriva da quelle mura che hanno visto passare e crescere grandi artisti.
Non mancano i manifesti di Toulouse Lautrec, dallo stile assolutamente inconfondibile. Ricordiamo che proprio a Toulouse Lautrec è stata dedicata una mostra a Parma davvero eccezionale, conclusasi qualche settimana fa.
La mostra “Le Folies Bergeres – il music-hall parigino e i suoi dei” resterà aperta fino al 20 gennaio e potrà essere visitata assolutamente gratis: non è previsto l’acquisto di alcun biglietto per questa esposizione che, al momento, non ha paragoni neppure in Francia, quanto a completezza e numerosità di oggetti in mostra.
Val dunque la pena di trascorrere del tempo tra queste locandine che faranno rivivere almeno in parte ed idealmente un pizzico dell’atmosfera e della genialità del teatro posto alle pendici di Montmartre a Parigi.
Ecco le informazioni per visitare la mostra Folies Bergère a Roma:
– Indirizzo:
Sala Santa Rita, Via Montanara (Piazza Campitelli), Roma (visualizza sulla mappa).
– Orari:
dal lunedì al venerdì, dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
– Biglietti:
l’accesso è gratuito.


,

Informazioni utili

Cosa vedere a Roma   Dove dormire a Roma

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter