Mostra del capretto tipico vigezzino a Santa Maria Maggiore

A partire da sabato 19 e domenica 20 marzo, con un evento irrinunciabile della tradizione alpina: la Mostra del capretto tipico vigezzino, organizzata per il 26° anno consecutivo a Santa Maria Maggiore dal Consorzio Agricoltori ed Allevatori della Valle Vigezzo.

La manifestazione rappresenta un momento fondamentale per gli allevatori, che si ritrovano ogni anno per valorizzare un settore ancora importante per tutta la Valle Vigezzo. L’allevamento caprino è infatti da sempre una componente fondamentale dell’economia rurale vigezzina e delle relative produzioni, che hanno raggiunto un considerevole traguardo con la creazione del marchio di tutela del Capretto Tipico Vigezzino e con l’istituzione della Latteria Vigezzina, il caseificio di valle. Anche quest’anno saranno presenti circa una trentina di allevatori, parte del Consorzio che tutela l’eccellenza del prodotto e che si fregia del PAT, marchio che valorizza i “Prodotti Agroalimentari Tradizionali”, riconoscimento regionale a conferma dell’alta qualità del capretto vigezzino, allevato secondo rigidi dettami e dal sapore decisamente più delicato rispetto alla concorrenza industriale.

Il programma, molto ricco, vede tra l’altro anche un momento unico che ogni anno richiama tantissimi bimbi: la mungitura delle capre riservata ai più piccini. Mentre i genitori degusteranno i prodotti tipici, rigorosamente a km 0, anche in vendita presso l’area espositiva, i bambini, assistiti da esperti pastori e allevatori, potranno mungere gli animali in esposizione.

Nella giornata di Pasquetta, lunedì 28 marzo, saranno i più piccoli ad essere protagonisti di una giornata ricca di proposte studiate appositamente per loro, già a partire dalla mattinata, per concludere il weekend pasquale in Valle Vigezzo.

Il lunedì di Pasqua, infatti, il centro storico di Santa Maria Maggiore si trasforma da diversi anni nell’originale palcoscenico di un grande gioco: decine di uova posizionate negli angoli più nascosti del paese, una carica di oltre trecento bimbi (nel 2015 il record di partecipazione), regali per tutti e un premio speciale per chi riuscirà a trovare lo speciale uovo dorato. È “S…cova l’ova”, il simpatico gioco (gratuito) per bimbi fino a 12 anni d’età, che, accompagnati dai propri genitori, prenderanno parte ad una vera e propria caccia alle uova, nascoste in ogni angolo del borgo di Santa Maria Maggiore. Tra case dipinte, ville signorili, musei, chiese e il bellissimo parco di Villa Antonia, i bimbi dovranno essere rapidissimi nella ricerca: avranno a disposizione 90 minuti per trovare il maggior numero di ovetti. In regalo per tutti una simpatica sorpresa e per chi troverà “l’ovo d’oro” ci sarà una ricompensa golosa in più.

Un’occasione curiosa e divertente, questa, anche per chi vorrà visitare e scoprire per la prima volta, e in modo assolutamente non convenzionale, il centro storico della capitale vigezzina. E nel pomeriggio i piccoli visitatori di Santa Maria Maggiore potranno vivere un’esperienza nuova, una novità assoluta targata Pasqua 2016: “S…pazza Pasquetta”, un generoso tributo alle storie dei piccoli spazzacamini.

Dopo il divertimento mattutino, dalle ore 15 i bimbi potranno infatti tuffarsi nel mondo degli spazzacamini, adulti e non, che a partire dal XIV secolo sono emigrati in tutto il mondo partendo proprio dalla Valle Vigezzo, culla di questo antico mestiere. Il programma prevede una visita guidata, riservata ai bambini, nelle sale del Museo dello Spazzacamino di Santa Maria Maggiore, l’unico museo dedicato “agli uomini neri” d’Italia.

A seguire la lettura delle originali “Piccole fiabe vigezzine” con le storie dei giovanissimi “rüsca”, in compagnia di un vero spazzacamino “padrone” con il “bocia” in abiti di lavoro, e in chiusura una merenda equo-solidale. Il pacchetto pomeridiano è a numero chiuso, su prenotazione e a pagamento.


Vedi anche » ,

Informazioni utili

Cosa vedere a Santa Maria Maggiore   Dove dormire a Santa Maria Maggiore
 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Piemonte Santa Maria Maggiore iscriviti alla nostra newsletter