Mostra “Da Guercino a Caravaggio” a Roma: informazioni

Prende il via una straordinaria mostra a Roma che, da Guercino a Caravaggio, sintetizza il Barocco italiano.

Ha da pochi giorni preso il via una straordinaria mostra a Roma: quella relativa al fruttuoso periodo artistico del Barocco.
L’esposizione “Da Guercino a Caravaggio. Sir Denis Mahon e l’arte italiana del XVII secolo” – questo il suo titolo per esteso – è stata infatti inaugurata lo scorso 26 settembre 2014 e resterà visitabile fino al prossimo 8 febbraio 2015.
Sono le sale della Galleria Nazionale d’Arte Antica dello storico Palazzo Barberini di Roma a dare il bevenuto ai visitatori che vorranno ammirare gli indiscussi capolavori di arte barocca che Sir Denis Mahon ha amorevolmente cercato, studiato e reso oggi più evidente che mai proprio con questa mostra, da lui fortemente voluta.
In totale sono 45 i capaolavori esposti, tra i quali figurano non solo le opere delle collezione dello stesso Sir Denis Mahon ma anche tele in arrivo da altre raccolte pubbliche e dall’Hermitage Museum di San Pietroburgo.
Cosa aspettarsi dunque da questa pregevole esposizione?
I visitatori potranno ammirare da vicino “La Madonna del passero” di Guercino,  “Il suonatore di Liuto” di Caravaggio, il “Bacchino malato”, il “San Francesco in meditazione” e “Giuditta e Oloferne”, solo per citare alcune delle tele più famose e al tempo stesse attese per questa incredibile mostra.
A titolo di curiosità ma anche di informazione di servizio, è bene sapere che questa mostra può essere osservata anche utilizzando i Google Glass. In questo caso la prenotazione è obbligatoria e al prezzo del biglietto andranno sommati ulteriori 2 euro.
Ecco le informazioni utili per visitarla:
– Indirizzo:
Palazzo Barberini, Via delle IV Fontane 13, Roma
– Orari:
Martedì – Domenica 9.30 – 19.30
Lunedì 11.00 – 16.00
– Biglietti:
intero 12,00 euro;
ridotto 8,50 euro; ridotto speciale 5,50 euro.

Cerca offerte lastminute

Compariamo compagnie aeree ed agenzie di viaggio alla ricerca del miglior prezzo

Roma cosa fare


 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter