Lo strudel è in festa: dal 3 al 17 settembre

Intorno all’Alpe di Siusi (Bolzano) dal 3 al 17 settembre lo Strudel non ha più segreti: degustazioni e corsi per conoscere e apprezzare il dolce più altoatesino che c’è!

StrudelStrudel

Avete solo due settimane per scoprire tutti i segreti dello strudel: dal 3 al 17 settembre 2006 i dintorni dell’Alpe di Siusi, il comprensorio dolomitico a soli 16 chilometri a nord di Bolzano, ospita le Settimane dello Strudel. Lo strudel, il leggendario dolce della cultura gastronomica mitteleuropea con probabili origini turche, è un piccolo miracolo casalingo: fatto con semplici ingredienti tradizionali (farina, uova, burro, olio, mele Gravenstein o Boskop, pangrattato, burro, zucchero, cannella, uva sultanina, limone, pinoli…) continua a stupire anche i palati più difficili proponendosi in varianti infinite. Ogni famiglia o pasticcere o fornaio dell’Altipiano protegge golosamente la sua ricetta per uno strudel al bacio, ma già nel XVI secolo c’è chi scrive, nella sua raccolta “Composizioni de le più importanti vivande”, la sua personale formula: Cristoforo di Messisbugo, scalco alla corte degli Estensi a Ferrara, fornisce minuziose indicazioni per cucinare torte alla tedesca ed avere un ottimo strudel d’annata. A settembre in tutti i deliziosi paesi dello Sciliar ristoranti, pasticcerie e caffè propongono un’infinità di versioni, dolci e salate, della prelibatezza altoatesina: dal classico alle mele ai frutti di bosco, dai funghi alle verdure. Una leccornia senza tempo ne stagione, ma che verso l’autunno valorizza al meglio le sue qualità grazie all’abbondanza di frutti di bosco, erbe ed ortaggi in un trionfo di sapori tipicamente montani.
Senza contare che tutti potranno mettere le mani in pasta come provetti pasticceri, partecipando ai corsi di strudel (quattro in tutto) nei ristoranti dei quattro centri dell’Altipiano: Fiè, Siusi, Castelrotto, Alpe di Siusi. Agli assaggiatori il dolce verdetto: quale sarà lo strudel perfetto?


Vedi anche » ,

Informazioni utili


Sito Web Cosa vedere a Bolzano   Dove dormire a Bolzano
 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Bolzano iscriviti alla nostra newsletter