Le Ville Medicee in Toscana Patrimonio dell'Umanità Unesco

Le Ville Medicee in Toscana, a Firenze e dintorni, sono state inserite tra i siti Patrimonio dell'Umanità Unesco. Ecco quali sono, giardini compresi.

L’ultima consultazione del comitato mondiale dell’Unesco – ancora in corso, fino al 27 giugno – ha premiato decisamente l’Italia: oltre all’Etna, anche le Ville Medicee della Toscana sono state inserite nella lista dei luoghi Patrimonio dell’Umanità.
In totale sono dodici le ville così enfatizzate, più due giardini: alcune di esse sono particolarmente note, mentre altre ottengono oggi maggior visibilità.
La maggior parte delle Ville Medicee si trovano a Firenze e nei suoi dintorni, tuttavia ve ne sono alcune più lontane, fino ad arrivare in Mugello e in Versilia.
Alcune di esse necessitano di opere urgenti per preservarne la sicurezza e la bellezza e così, anche per questo motivo, il lavoro degli ultimi anni volto a darne il giusto lustro – portato avanti dalle istituzioni centrali, dalle amministrazioni locali e da privati – proseguirà nella direzione della nascita di un apposito organismo che svolgerà un ruolo di coordinamento di tutte le Ville Medicee.
Questa è la lista delle Ville Medicee diventate Patrimonio dell’Umanità Unesco:

  • Villa di Careggi, Firenze;
  • Villa di Castello, Firenze;
  • Villa La Petraia, Firenze;
  • Villa di Cerreto Guidi, Firenze;
  • Villa di Poggio Imperiale, Firenze;
  • Villa di Cafaggiolo, Barberino di Mugello;
  • Villa Il Trebbio, San Piero a Sieve;
  • Villa Medici di Fiesole, Fiesole;
  • Villa di Poggio a Caiano, Prato;
  • Palazzo di Seravezza, Lucca,
  • Villa La Magia, Quarrata (Pistoia);
  • Villa di Artimino, Carmignano (Prato);
  • Giardino di Boboli, Firenze;
  • Giardino di Pratolino, Vaglia (Firenze).

 

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione FIRENZE iscriviti alla nostra newsletter