Le donne influenzano le scelte di viaggio

Le donne influenzano le scelte di viaggio
Le donne influenzano le scelte di viaggio

Secondo un recente sondaggio, proposto in tutto il mondo, le donne influenzano le scelte di viaggio. In una famiglia, per esempio, è la moglie, compagna, madre a indirizzare una vacanza verso una determinata destinazione o uno specifico hotel.

Grazie a questo rilevamento, dunque, si intuisce l’importanza delle donne all’interno degli obbiettivi di una campagna marketing. E’ soprattutto questa “categoria” che bisogna corteggiare al fine di ottenere risposte lusinghiere.

Secondo questa ricerca di mercato, a cura di Euromonitor International, è verso le donne che gli albergatori (per esempio) devono concentrare i maggiori sforzi di marketing, “gentil sesso” il cui reddito è aumentato in tutti mercati durante il 2011. Reddito disponibile pro capite per le donne: in Asia-Pacifico (+13,5%), Oceania (+18,2%), Europa Orientale (+16,4%), America Latina (+13%), Medio Oriente / Africa (+9,3%), Nord America (4,1) e in Europa occidentale (+8,3%).

Il reddito delle donne, ad eccezione dell’America Latina (13,6% maschi al 13% di sesso femminile), è superiore ovunque a quello degli uomini. Le donne sono sempre più influenzatrici delle scelte di viaggio perché sono sempre più al centro della spesa di una casa. Ma non solo.

Secondo Peter Yesawich, vice presidente della MMGY Global, circa il 47% (1000 intervistate) delle donne effettuano viaggi business, una percentuale che negli anni si è sempre più rafforzata se si pensa che solo pochi anni fa il rapporto era una donna su tre viaggiatori business.

Molti hotel, distribuiti in tutto il mondo, sono poco attrezzati per raccogliere le donne ma, in questi ultimi anni, si stanno intensificando alcune iniziative volte a far sentire a casa le donne in movimento. Il Nuami Hotel Singapore, per esempio, è il primo hotel a New York così come il Dukes Hotel di Londra, ad offrire servizi per donne: specchi, cosmetici, parrucchieri, elettrodomestici, riviste femminili. Il consiglio agli albergatori, dunque, è di indossare gli “occhiali rosa” senza mai trascurare l’elemento indiscutibile per il successo: la qualità.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Senza categoria iscriviti alla nostra newsletter
Informazioni su Anna Bruno 397 Articoli
Anna Bruno, giornalista professionista. Muove i primi passi come cronista a La Gazzetta del Mezzogiorno. Successivamente collabora con gli specializzati in viaggi (travel e food), spettacoli e tecnologie. Scrive per i principali magazine del settore viaggi ed è esperta di digital travel. Nel 2001 fonda FullTravel.it, magazine di viaggi, del quale è tuttora direttore responsabile. E’ appassionata di fuori rotta e posti insoliti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*