Le Alpi? Le compri con 120 mila euro

Le Alpi? Le compri con 120 mila euro
Le Alpi? Le compri con 120 mila euro

Qualche anno fa, a Torino, mi è capitato di incontrare una persona che aveva ereditato un’azienda di famiglia del settore metalmeccanico. Il periodo di crisi aveva spinto l’imprenditrice a dirottare gli affari in altri settori e altri Paesi. Nel raccontarmi di come e perché aveva deciso di mercanteggiare con l’Arabia Saudita mi disse un frase che ho fatto subito mia: gli arabi dicono che il mondo è metà da vendere e metà da acquistare.

Che nesso ha questo aneddoto con le Alpi? In apparenza niente. Neppure la vicinanza di Torino alle Alpi entra in quello che sto per scrivere. Mi ha fatto però riflettere, e vado al dunque, come realmente il mondo sia collegato al motore dell’economia e nulla, neppure ciò che ti aspetti sia non commerciabile, improvvisamente può essere messo in vendita.

E’ il caso delle Alpi del Tirolo, in Austria, dove due cime sono state messe in vendita per la cifra di 121 mila euro. Ci troviamo in Val Pusteria, ai confini con l’Italia, precisamente a Kartitsch, questo il nome del piccolo centro di circa 800 abitanti. Le due vette in vendita sono il Monte Cavallino (2690 metri), e Monte Cavallo (2600 metri), che oltre a due nomi simili hanno in comune anche l’altitudine non molto diversa.

L’area delle due vette è di circa un milione e duecento metri quadrati e le due montagne non potranno essere recintate. Dal 2001 le vette sono state vendute, per la cifra di 300 mila euro (ora in ribasso) dalla Repubblica austriaca alla BIG (Società immobiliare federale), che oggi ha deciso di metterle all’asta.

Al momento, secondo quanto si apprende, ci sono già alcuni acquirenti ma l’incanto avrà inizio il prossimo 8 luglio. Pertanto, se siete appassionati della montagna e le due vette suscitano in voi dell’interesse, avete ancora tempo, visto che, come dice il detto arabo: il mondo è metà da vendere e metà da acquistare.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter
Informazioni su Anna Bruno 351 Articoli
Anna Bruno è giornalista professionista, muove i suoi primi passi come cronista a “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Successivamente collabora con gli specializzati in viaggi (travel e food), tra i quali “Viaggi e Sapori” e “Gente Viaggi” e i maggiori magazine di tecnologie. Nel 1998 fonda l’agenzia di comunicazione e Digital PR “FullPress Agency” che edita, dal 2001, FullTravel.it, magazine di viaggi online e VerdeGusto, magazine di food & wine, dei quali è direttore responsabile. Appassionata di fuori rotta, spesso si perde in nuovi sentieri, tutti da esplorare. È autrice di “Chat” (Jackson Libri, Milano, 2001), “Viaggiare con Internet” (Jackson Libri, Milano, 2001), “Comunità Virtuali” (Jackson Libri, Milano, 2002), “Digital Travel” (Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2020),  “Digital Food”  (Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2020) e dell’e-book “Come scrivere comunicati efficaci”. È delegata dei giornalisti di viaggio delle Marche-Umbria-SUD del GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica). Digital Travel & Food Specialist, relatrice in eventi del settore turistico e food e docente in corsi di formazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*