Le 5 più belle spiagge del Salento

Terra di sole e bellezze naturalistiche a perdita d'occhio, la Puglia è rinomata soprattutto per le sue coste da cartolina e per le sue spiagge pluripremiate, prese d'assalto ad ogni inizio stagione da turisti provenienti da tutto il mondo.

Leuca, nel Salento in Puglia, al tramonto ©Foto Anna BrunoLeuca, nel Salento in Puglia, al tramonto ©Foto Anna Bruno

Terra di sole e bellezze naturalistiche a perdita d’occhio, la Puglia è rinomata soprattutto per le sue coste da cartolina e per le sue spiagge pluripremiate, prese d’assalto ad ogni inizio stagione da turisti provenienti da tutto il mondo.

E tu, hai già scelto la tua prossima meta?

Torre dell’Orso, Spiaggia le due Sorelle

I suoi inconfondibili faraglioni rocciosi, l’acqua cristallina in cui specchiarsi e la bianca sabbia finissima, la rendono una delle spiagge più rinomate del Salento. Torre dell’Orso deve il suo nome alla presenza di una torre medievale, ormai ridotta a un pittoresco rudere, utilizzata come punto d’avvistamento per segnalare l’avvistamento di navi turche. La presenza dei due faraglioni si fa invece risalire alla leggenda delle due sorelle, entrambe cadute in acqua da Torre dell’Orso e tramutate dagli dei in speroni rocciosi. A poche decine di metri da questa spiaggia, potrete rilassarvi al fresco della pineta e gustare freschi e gustosi aperitivi al beach bar del villaggio turistico Araba Fenice, oppure salire sulla scogliera per godere dello spettacolo della distesa turchese.

Torre dell'Orso, Salento ©Foto Mariachiara Minoia
Torre dell’Orso, Salento ©Foto Mariachiara Minoia

Porto Cesareo, Spiaggia di Punta Prosciutto

Altra località balneare gettonatissima da chi prenota un viaggio nel Salento, la Spiaggia di Punta Prosciutto è di una bellezza selvaggia e tropicale, fatta di tranquillità, dune soffici e acqua incontaminata. Per la sua sabbia fine e dorata è riuscita a guadagnarsi l’appellativo di “Caraibi del Salento“. Le sue dune secolari sono ricoperte dalla classica vegetazione mediterranea salentina, e fanno parte della riserva del Parco Naturale Regionale della Palude del Conte. E’ una spiaggia adatta a tutti: per le famiglie che, grazie agli ampi spazi e ai bassi fondali possono tenere sotto controllo i bambini, fino agli amanti delle lunghe passeggiate. Ma anche i patiti delle vacanze sportive qui avranno il loro bel da fare tra snorkeling, windsurf e barca a vela.

Porto Cesareo, Salento
Porto Cesareo, Salento

Otranto, Spiaggia di Baia dei Turchi

La leggenda vuole che sbarcarono i Turchi nel Quattrocento in occasione del sanguinoso assedio della città pugliese. Più volte premiata con la Bandiera Blu per la trasparenza delle acque e la pulizia delle spiagge, la Spiaggia Baia dei Turchi  è un trionfo di sfumature: dai verdi delle pinete agli azzurri del mare trasparente. Anche quest’area marina protetta è piuttosto frequentata nei weekend e nei festivi per cui, se desiderate godervi la brezza marina in completa tranquillità, preferite l’alba o le ultime ore del giorno.

Otranto, Spiaggia di Baia dei TurchiOtranto, Spiaggia di Baia dei Turchi

Gallipoli, Punta della Suina

Sembra piuttosto una spiaggia esotica a vederla su Google Immagini: acqua blu topazio, sabbia bianchissima e una rigogliosa vegetazione dove mettersi al riparo nelle ore più torride. Punta della Suina alterna distese di sabbia a tratti di costa più frastagliata, l’ideale sia per prendere la tintarella che per tuffarsi in mare. E la spiaggia è particolarmente indicata anche per le famiglie, perché qui i bambini possono giocare in tranquillità grazie al fondale basso. C’è anche uno stabilimento piuttosto attrezzato se non si vuole usufruire della spiaggia libera.

Gallipoli, Punta della Suina

Diso, Acquaviva di Marittima

Acquaviva di Marittima non è una vera e propria spiaggia, ma piuttosto una piccola caletta dallo splendore travolgente, che sembra dipinta dalla punta di un’impressionista. Piccoli tocchi di colore delineano i gialli delle margherite, i verdi della macchia mediterranea, i turchesi delle acqua trasparenti e le mille sfumature calde delle rocce. Non è un posto particolarmente indicato per le famiglie: è una spiaggia rocciosa, con pochi punti in cui poter stendere l’asciugamano, e l’acqua in alcuni tratti è freddissima per via della presenza di una fonte sorgiva. Ma per chi vuole perdersi nella bellezza della natura, al riparo da spiagge affollate, questo è un vero paradiso terrestre.

Diso, Acquaviva di Marittima
Diso, Acquaviva di Marittima


Informazioni utili

Cosa vedere a Salento   Dove dormire a Salento

Mappa del Salento

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione SALENTO iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*