La Storia Bandita: il cinespettacolo del Parco della Grancia

In Basilicata quattro passi nella storia ai tempi dell'unità d'Italia, tra boschi, narrazione e briganti.

Nel cuore della Basilicata c’è un bosco che si estende per dodici ettari e, ogni estate, si riempie di suggestioni e di storia antica.
E’ il Parco della Grancia, comunemente detto anche Parco dei Briganti poiché, all’interno di un anfiteatro naturale, tutti i weekend estivi prendono vita le gesta del popolo lucano all’epoca dell’unità d’Italia, in uno spettacolo ormai celebre in tutto il Meridione e in gran parte della Penisola.
“La storia bandita”, questo il titolo dell’evento che coinvolge oltre 400 figuranti volontari, narra le vicissitudini, le insurrezioni, la sete di riscatto di un popolo bistrattato, oppresso , illuso e deluso da chi, nel periodo risorgimentale, si spartiva territori, poteri e possedimenti senza riguardo alcuno per la popolazione, già molto povera.
Portavoce carismatico, coraggioso e storicamente controverso di questo movimento lucano di rivalsa è Carmine Crocco, passato alla storia come Generale dei Briganti.
Ecco, dunque, che il cinespettacolo rappresenta la vicenda umana, familiare e sociale dei briganti, per mostrare in un’ottica differente quello che la storia ha definito come fenomeno criminale.
Con le voci narranti di Michele Placido, Lina Sastri, Paolo Ferrari e Orso Maria Guerrini; la colonna sonora magistralmente curata e proposta da Antonello Venditti, Lucio Dalla, Luciano Di Giandomenico, Eddy Napoli, Eldo Papiri, Davide Petrosino, Joel Fajermann e altri giovani autori; la direzione tecnica ed artistica curata da Jean-François Touillaud e la regia di Victor Rambaldi, la Storia Bandita aspetta i visitatori che, in un incantevole scenario verde e opportunamente attrezzato, verranno accolti da soldati e briganti.
Appuntamento, dunque, tutti i sabato e domenica, dal 2 agosto al 14 settembre.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Basilicata iscriviti alla nostra newsletter