La Notte dei Musei: il 16 maggio l'arte fa le ore piccole

Il 16 maggio Roma sperimenterà per la prima volta La Notte dei Musei: un'occasione imperdibile, un'iniziativa abbracciata anche da altre città ma nella Capitale il risalto è massimo.

Il 16 maggio Roma sperimenterà per la prima volta La Notte dei Musei: un’occasione imperdibile, un’iniziativa abbracciata anche da altre città ma nella Capitale il risalto è massimo.
Una notte tutta vivere“: così il Comune di Roma ha battezzato l’evento che permetterà di fare il pieno d’arte a chi normalmente non può visitare musei e mostre nell’orario solito di apertura.
Saranno circa 60 le strutture ad aderire al progetto, assicurando anche l’ingresso gratuito alle sale che resteranno aperte fino alle 2 del mattino (ultima possibilità d’ingresso fino alle ore 1:00).
La Notte dei Musei non coinvolgerà solo i luoghi della cultura ma anche alcune librerie e alcuni negozi del centro a Roma: una sorta di mini Notte Bianca per offrire servizi e una vetrina inedita anche ad una parte del commercio capitolino.

Non solo Roma illuminerà i suoi musei del pallore della luna perchè su tutto il territorio italiano sarà possibile visitare luoghi d’arte: sono infatti un centinaio gli eventi organizzati in tutta Italia.
A titolo di esempio, in un viaggio virtuale dal nord al sud, ricordiamo “Voci, colori e luci al Castello: una notte alla scoperta dei musei” nel Castello Sforzesco di Milano; A Firenze la Biblioteca delle Oblate presenta “La notte della poesia e, a sud, Lettura scenica dell’Iliade di Omero al Martà, Museo Archeologico Nazionale di Taranto.

Per l’elenco completo dei musei aderenti e delle iniziative in programma, si invita a visitare il sito dei Beni Culturali.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter