Jet lag: 15 consigli per combattere il cambio di fuso orario

Il jet lag in viaggio è un disturbo molto diffuso e indubbiamente sempre fastidioso: ecco alcuni consigli per combatterlo.  

Che si manifesti all’andata o al ritorno, il jet lag conseguente ai lunghi viaggio con cambio di fuso orario è un disturbo purtroppo da mettere in preventivo.
Tuttavia, è possibile limitarne gli effetti sull’organismo, seguendo alcuni consigli: a stilare una piccola guida ci ha pensato la British Airways, chiedendo la collaborazione di “Dr. Sleep” ossia il dottor Chris Idzikowski, ritenuto il maggior esperto sui disturbi del sonno nel Regno Unito.

Ecco dunque 15 consigli per combattere il Jet Lag:

  1. Portare sempre con sé una mascherina per gli occhi, tappi per le orecchie, creme idratanti, decongestionanti ecc… A bordo degli aerei British Airways questi piccoli ma utili strumenti sono disponibili per tutti i viaggiatori.
  2. Selezionare abiti comodi, larghi e rpeferibilmente in fibre naturali;
  3. Scegliere preferibilmente voli in orari tali da poter subito avere a disposizione una notte intera per poter dormire, una volta giunti a destinazione;
  4. Dunque, se possibile, evitare voli notturni molto lunghi, oppure dormire su poltrone estensibili;
  5. Bere tanta acqua durante il volo, evitando invece gli alcolici;
  6. Sgranchirsi le gambe non appena possibile, passeggiando nel corridoio dell’aereo e/o facendo piccoli movimento di stretching;
  7. A seconda della meta di viaggio, è preferibile tener conto della direzione in cui ci si è mossi: se il viaggio è stato compiuto verso ovest, è bene rimanere svegli un po’ di più e svegliarsi più tardi. Al contrario, per viaggi verso est è meglio non dormire troppo tardi e svegliarsi un po’ prima.
  8. Impostare subito l’orologio con l’orario della destinazione;
  9. Arrivati in hotel o in casa propria, cercare di insonorizzare l’ambiente e schermare la luce con tapparelle chiuse o tende pesanti. Se possibile, ottenere una temperatura intorno ai 18°.
  10. Se possibile, farsi assegnare in hotel una stanza con letto orientato a Sud-Est; se invece si è diretti a sud dell’Equatore, l’orientamento ideale è a Nord-Est;
  11. Cercare di consumare i pasti principali basandosi sugli orari locali;
  12. Passare del tempo all’aria aperta, vivendo il nuovo almbiente circostante;
  13. Se possibile, fare attività fisica;
  14. Cercare di sincronizzarsi sull’orario locale, evitando sonnellini pomeridiani e sforzandosi di restare svegli fino a sera;
  15. Se si pensa di avere necessità di un’ulteriore aiuto, preferire la melatonina invece dei farmaci.

Per maggiori informazioni è consigliabile visitare i siti di riferimento  http://www.britishairways.com/travel/drsleep/public/it_it e www.ba.com.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Londra Roma iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*