Itinerario verso la vetta del Pollino

L’Appennino lucano si eleva intorno al Parco Naturale del Pollino, e uno dei tanti itinerari che si possono proporre parte da Lauria, all’uscita dell’autostrada A3 Napoli - Reggio Calabria, e porta ad esplorare la parte occidentale del Parco, avvicinandosi alle vette più alte, sul confine tra la Basilicata e la Calabria.

L’Appennino lucano si eleva intorno al Parco Naturale del Pollino, e uno dei tanti itinerari che si possono proporre parte da Lauria, all’uscita dell’autostrada A3 Napoli – Reggio Calabria, e porta ad esplorare la parte occidentale del Parco, avvicinandosi alle vette più alte, sul confine tra la Basilicata e la Calabria. Prendendo la strada statale 19 ci si inoltra verso est in direzione di Castelluccio Superiore e Castelluccio Inferiore: i due paesi, divisi da una storica rivalità, furono riuniti all’inizio del Novecento da una galleria ferroviaria avveniristica. A Castelluccio Inferiore si lascia la statale per giungere, in poco più di una decina di chilometri, a Rotonda, il cuore di questa zona della Basilicata perché ospita gli uffici dell’Ente Parco nazionale del Pollino e il Museo di Storia naturale della Valle del Mercure. Dopo Rotonda si supera il borgo di Viggianello, che si trova alle pendici del Monte Serra, e si entra nella zona in cui l’itinerario assume un interesse quasi esclusivamente naturalistico. Continuando lungo la strada provinciale per San Severino Lucano, si devia sul tracciato che penetra a sud tra i monti che dividono le valli del Mercure e del Frido, dove si trovano le indicazioni per il Massiccio del Pollino. Si sale fino al colle dell’Impiso (1573 m), punto di partenza di molti itinerari escursionistici, per esempio verso la vetta del monte Pollino (2248 m). Dall’Impiso la strada conduce nella faggeta, verso il rifugio De Gasperi. Appena entrati nel Piano di Ruggio, grande prateria posta tra i 1500 e i 1600 metri di altitudine, una breve deviazione da percorrere a piedi porta nella valletta di Malvento e al belvedere dal quale si domina la piana di Morano Calabro. Si rientra a Rotonda valicando il col Ruggia, chi volesse invece tornare direttamente a Lauria può continuare diritto fino al fortino borbonico e all’autostrada A3.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:


Vedi anche »

Informazioni utili


Sito Web Cosa vedere a Pollino   Dove dormire a Pollino
 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Pollino iscriviti alla nostra newsletter