Italo: il treno di Montezemolo è pronto per partire

Via libera a Italo, il treno di Montezemolo che percorrerà l'Italia ad alta velocità e con un cuore ecologico. Prime partenze previste a marzo 2012.

Si chiama Italo ed è il nuovo treno ad alta velocità il cui “papà” è Luca Corderero di Montezemolo, affiancato da Diego Della Valle, altro azionista che crede nel progetto di NTV, Nuovo Trasporto Viaggiatori, la società dalla quale è nato Italo.
Un missile su rotaia che da marzo collegherà le principali città italiane: sono previste due direttrici principali sulle quali si muoverà Italo.
Prendendo come punti di riferimento le stazioni di Milano Porta Garibaldi, Milano Rogoredo, Roma Ostiense e Roma Tiburtina (che saranno dunque hub principali), Italo seguirà la rotta da Salerno a Torino, con fermate a Napoli, Roma, Firenze, Bologna, Milano e infine Torino Porta Susa.
La seconda direttrice sarà invece la Roma – Venezia, con fermate intermedie a Firenze, Bologna e Padova.
Si cercherà di contenere i prezzi – di cui non si conosce ancora nulla – e di offrire molto, anzitutto in quanto a comfort delle carrozze, puntando su poltrone Frau, finestrini ampi, bagagliaio videosorvegliato e wifi gratis sul treno.
A bordo di Italo ci sarà persino una sala cinema da 39 posti dove verranno proiettate prime visioni di “Medusa”, mentre chi preferirà riposare potrà optare per lo scompartimento “Prima Relax”, ovattato e rilassante.
Per quanto riguarda quelli che potranno definire gli ambienti di Italo (l’equivalente delle cosiddette classi), ce ne saranno cinque: Club, Prima, Smart quelli più classici, ai quali si affiancano appunto la Prima Relax e la Smart Cinema.
Non ci sarà la classica carrozza ristorante ma distributori modernissimi, diversificati a seconda della classe sulla quale si viaggia, tant’è che per gli scompartimenti Club sono previsti menù di Eataly.
In totale, i treni Italo – una volta a regime – effettueranno ben 50 viaggi al giorno, utilizzando 25 convogli, tutti a consumi ridotti e tutti realizzati in materiali altamente riciclabili.
Si attende solo l’omologazione di Italo che dovrebbe avvenire in tempi brevi, così da lanciare la commercializzazione dei biglietti per il mese di marzo.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione SALERNO iscriviti alla nostra newsletter