Isola di Spargi venduta a 130 mila euro ad un privato

L'Isola di Spargi, gioiello dell'Arcipelago di La Maddalena, è stata venduta a soli 130 mila euro ad un privato. La notizia ha suscitato molto scalpore e già si annuncia il ricorso dell'Ente parco e dello Stato.

Quanto vale un’isola nell’Arcipelago di La Maddalena? Un valore inestimabile, si potrebbe ipotizzare. Invece si tratta di una cifra assolutamente quantificabile e accessibile, almeno per quanto riguarda l’Isola di Spargi, appena venduta al prezzo di 130 mila euro.
Finita all’asta per via di un debito contratto dal precedente proprietario, questa piccola perla è stata valutata dai periti chiamati a stimarla in cifre: ebbene, essendo un’isola costituita da terreni non edificabili, il prezzo di base è stato stabilito in soli 127 mila euro. Una valutazione “fredda”, nero su bianco, che certo non tiene conto della meraviglia delle spiaggette, del mare cristallino e della vegetazione del luogo.
Una donna con il pallino per le vendite all’incanto da scovare via web ha depositato la sua offerta d’asta presso il Tribunale di Tempio Pausania che, a quanto pare, non avrebbe ricevuto altre domande di partecipazione all’incanto.
Un piccolo ma spettacolare paradiso della Sardegna è dunque stato venduto a 130 mila euro, un prezzo tutto sommato accessibile, se si considera che la stessa cifra non basterebbe ad acquistare un monolocale in una città di medie dimensioni.
La nuova proprietaria di Spargi non potrà però costruire nulla sull’isola: non è consentito intervenire in alcun modo sul territorio, trattandosi di una riserva integrale. Niente casetta in riva al mare, niente villaggio o piccolo hotel per accogliere i turisti. Solo e semplicemente un’isola e la sua natura.
Il sogno di possedere un’isola potrebbe però durare poco: l’Ente Parco potrebbe far ricorso come pure lo Stato, avendo l’opportunità di esercitare il diritto di prelazione.
Ancora incredula la protagonista della vicenda, Sara Sorbino, 32 anni, di Città della Pieve: “Sono ancora incredula. A me piace girare per le aste giudiziarie navigare su Internet a caccia di occasioni particolari. Mi sono imbattuta nell’incanto dell’isola di Spargi, nel bel mezzo dell’arcipelago della Maddalena e ho fatto un’offerta. Ho rilanciato la base d’asta con 130 mila euro, pensando che ci fossero altri pretendenti. Invece non c’era nessuno” e continua: “So che non ci si può fare nulla, nè costruire nè piantare casette di legno. Ma non mi importa, per qualche giorno mi farò un bagno nella mia isola. E mi sentirò in cielo”.
Sui rischi di una probabile azione da parte dello Stato, commenta “Ho letto su La Stampa la storia dell’asta, così come ho letto che lo Stato e l’Ente parco arcipelago della Maddalena vantano un diritto di prelazione sull’isola. Ma non mi importa. Mi dispiace che in Sardegna mi vedano come un’intrusa, io adoro quell’isola. Anche se non potrò nemmeno dormirci e se lo Stato se la riprenderà con la prelazione. Ma per qualche giorno ho comprato un pezzo di paradiso con la liquidazione”.

Una storia particolare che desta una certa curiosità in chi solo oggi apprende della possibilità di acquistare un’isola a 130 mila euro, panorama da cartolina compreso.
Personalmente mi chiedo se l’Isola di Spargi continuerà ad essere meta dei tour dell’Arcipelago di La Maddalena o se la nuova proprietaria preferirà inibire l’attracco delle piccole navi dedicate.
Sempre che lo Stato non intervenga prima che si ponga il problema per la prossima estate.

Informazioni utili

Cosa vedere a   Dove dormire a