Il Mercatino dei Sapori ospite a Golosaria

Il Mercatino dei Sapori e delle Tradizioni è una mostra-mercato di prodotti tipici regionali dedicata a tutti i golosi e agli amanti del prodotto tipico di qualità.

Svoltosi nella prima edizione a Chiavari (GE), in occasione del Natale 2004, è stato poi riproposto con cadenza mensile per gli anni a seguire. E’ ormai un appuntamento fisso anche a Sarzana (SP), dove dallo scorso ottobre ogni terzo week-end del mese è possibile riscoprire il patrimonio gastronomico delle diverse regioni italiane.
E’ stato successivamente realizzato anche come evento itinerante che ha interessato diversi Comuni in Liguria, Toscana e Piemonte, in sinergia con le risorse del territorio, gli Enti e le Associazioni di categoria; dopo gli appuntamenti estivi a Marinella di Sarzana e Portovenere (SP), ha toccato anche Pietrasanta (LU), in occasione della Fiera di San Martino – Sapori d’Autunno, e Bardonecchia (TO) in prossimità delle ultime festività natalizie.
Protagonisti della manifestazione sono oltre 150 produttori, selezionati e contattati in base alla tipicità e all’eccellenza della produzione e alla provenienza territoriale, in modo da trasformare ogni piazza ospitante il Mercatino dei Sapori e delle Tradizioni in una golosa “Mappa del Gusto”, comprendente tipicità delle diverse Regioni italiane.
I territori da cui provengono i produttori sono:
– dalla Liguria, le province di Imperia e Savona, il Genovesato e la Lunigiana.
– dal Piemonte le province di Cuneo, Asti, Alessandria, Torino e Biella
– la Valle d’Aosta
– la Lombardia soprattutto gli artigiani e la provincia di Cremona
Parma e Piacenza
– dalla Toscana l’Alta Versilia, la Garfagnana, il Chianti
– l’Umbria, la Calabria, la Sardegna e la Sicilia.
Vino e distillati, formaggi freschi e stagionati, olio extravergine di oliva e derivati delle olive, pesto, salumi tipici, miele e prodotti dell’alveare, funghi secchi e sott’olio, conserve di verdure e di frutta, confetture, sughi, salse e sott’oli, prodotti da forno e farine, prodotti di pasticceria tipica, prodotti da forno, spezie, tisane sono i prodotti in esposizione ed in degustazione.
Gli espositori sono per la maggior parte piccoli produttori, artigiani, affinatori e selezionatori di prodotti di nicchia; moltissimi di loro sono selezionati e segnalati su importanti guide enogastronomiche quali “Il Golosario” di Paolo Massobrio, le guide di Slow Food (qualcuno è presidio) ed altre pubblicazioni che valorizzano l’eccellenza enogastronomia regionale italiana.
Ogni edizione è diversa dalle altre: sono di volta in volta privilegiati i produttori del territorio in cui si svolge la manifestazione, salvaguardando e promuovendo la ricchezza del patrimonio agro-alimentare regionale e contribuendo a creare un circuito dell’eccellenza enogastronomica, utile sia ai produttori che vi partecipano sia in funzione di scambio culturale ed economico tra i territori che ospitano la manifestazione. La passione per la qualità e la genuinità delle produzioni proposte fanno del Mercatino dei Sapori e delle Tradizioni una delle rassegne agroalimentari numericamente e qualitativamente più interessanti in Italia, ottenendo sempre un grande successo di pubblico (sino a 15.000 presenze). La manifestazione in questi mesi ha usufruito di una massiccia promozione, di inserzioni pubblicitarie sui quotidiani a diffusione regionale, e segnalazioni sulla stampa regionale e nazionale quale Il Secolo XIX, Il Corriere Mercantile, Il Tirreno, La Nazione, La Stampa, Repubblica, Il Corriere della Sera edizione nazionale, magazine specializzati in viaggi e enogastronomia, rubriche “week-end” di magazine settimanali e allegati a quotidiani nazionali, siti specializzati e televisioni locali e regionali. Il Mercatino dei Sapori e delle Tradizioni è organizzato e curato da Totem Eventi, società di comunicazione, ideazione e gestione eventi che opera da circa dieci anni e che ha collaborato a numerosi progetti e piani di marketing turistico e territoriale in partnership con Enti e Associazioni. La invitiamo a scoprire il Mercatino dei Sapori e delle Tradizioni, che ha avuto l’onore di essere invitato al Salotto di Papillon di Acqui Terme i prossimi 11 e 12 marzo. Il Mercatino dei Sapori e delle Tradizioni è una mostra-mercato di prodotti tipici regionali che coinvolge fino a un centinaio di produttori agroalimentari, molti dei quali sono stati segnalati da Paolo Massobrio sul Golosario, La Notizia del giorno e sulle Guide Critiche & Golose.
Svoltosi nelle sue prime edizioni nel centro storico di Chiavari (Ge) e Sarzana (Sp) e qui riproposto con cadenza mensile, il mercatino è poi diventato un evento itinerante che ha interessato diversi Comuni in Liguria, Toscana e Piemonte, privilegiando di volta in volta i produttori locali e in collaborazione con le risorse del territorio, gli Enti e le Associazioni di categoria. Ad Acqui Terme (AL) Golosaria: la rassegna enogastronomica del Salotto di Papillon. Si svolgerà l’11 e il 12 marzo, presso l’Expo Kaimano, la rassegna gastronomica del Salotto di Papillon alla quale parteciperanno oltre 100 artigiani d’eccellenza da tutta Italia.
Ecco il programma della manifestazione
Sabato 11 marzo
Ore 14.30: Le De.Co. in Piemonte, un’opportunità di marketing territoriale
Incontro con Paolo Massobrio, Mino Taricco – Assessore Regionale all’Agricoltura, Paolo Filippi – Presidente Provincia di Alessandria, con gli amministratori dei comuni e delle comunità montane, con Coldiretti e Alexala.
Ore 15.30: Inaugurazione e apertura degli stand gastronomici dei migliori produttori presenti sulle guide di Papillon
Ore 17.00: Presentazione-Talk show del libro Il Tempo del Vino di Paolo Massobrio.
Il giornalista Marco Gatti introdurrà il convegno con una breve intervista all’autore. Paolo Massobrio condurrà un “botta e risposta” tra Giampiero Bea, Teobaldo Cappellano e Alessandro Sgravatti dell’associazione “VinoVero” e Luigi Bertini, Federico Curtaz, Vincenzo Gerbi. Contributi di Roberto Cipresso, Attilio Scienza e Giacomo Tachis.
Ore 19.00-22.00: La cucina acquese della Belle Epoque
Cena a cura della scuola alberghiera di Acqui Terme in collaborazione con l’Enoteca Regionale Acqui “Terme e Vino”.
Ore 20.00: Alle origini della musica: rassegna di gruppi musicali Folk
Ore 22.30: Chiusura degli stand
Domenica 12 marzo
Ore 10.30: Apertura degli stand espositivi
Ore 11.00: La merenda del terzo millennio: i ragazzi al recupero dei sapori
Lezione di educazione al gusto a cura di Paola Gula, delegata alla Didattica del Club di Papillon, e con la partecipazione di Carlino Rossi de L’Albero Azzurro.
Ore 13.00: I sapori della tradizione acquese
Pranzo a cura della scuola alberghiera di Acqui Terme in collaborazione con l’Enoteca Regionale Acqui “Terme e Vino”
Ore 16.00: Ristorazione: esiste la qualità-prezzo?
Presentazione a cura di Claudia Ferraresi, Presidente dell’associazione dei Ristoranti della Tavolozza, del progetto “Il valore del giusto prezzo nel ristorante, ovvero come creare una coscienza nei clienti e nei ristoratori”
Ore 17.00: Gusto & Benessere
Talk-show condotto da Paolo Massobrio sulla nuova cultura del Benessere secondo 3 case-history. Parteciperà Mario Valpreda, assessore regionale alla Sanità; sono stati invitati Andrea Mignone, presidente delle Terme di Acqui, Costanzo Jannotti Pecci, Presidente di Federterme, Renato Mannheimer, sociologo e Danilo Rapetti, Sindaco di Acqui Terme.
Ore 20.00 Chiusura del Salotto

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Genova iscriviti alla nostra newsletter