Il fascino imperiale dell’Isola d’Elba

In Toscana sono i musei più visitati dopo gli Uffizi: sono le residenze napoleoniche dell’Isola d’Elba, le ville dove l’imperatore ha vissuto gli anni del suo esilio dorato e dove sono state decise le manovre che l’hanno riportato al potere.

Isola d'ElbaIsola d'Elba

Itinerari storico-culturali, eventi, concerti, rievocazioni storiche, mostre valorizzano la figura di Napoleone. Tra questi il 25 maggio 2007 il concerto al Teatro dei Vigilanti del violinista Michael Viaman accompagnato al pianoforte da Dina Yoffe; il 31 maggio 2007 nel giardino della Palazzina dei Mulini la presentazione del libro “I giardini dell’Isola d’Elba”. E questo è il “maggio napoleonico”, ma da aprile ad ottobre il Centro culturale De Laugier della Palazzina dei Mulini, già convento e poi caserma napoleonica, ospita convegni a tema, mostre fotografiche e la proiezione di film dedicati al grande condottiero (tra cui l’ultimo “N” di Paolo Virzì), mentre al Teatro dei Vigilanti vanno in scena concerti e caffè letterari.

Il Boutique Hotel Ilio di Capo Sant’Andrea offre la possibilità di uno splendido soggiorno di mare, da abbinare con i fasti della grandeur napoleonica. I prezzi per il soggiorno al Boutique Hotel Ilio di Capo Sant’Andrea vanno da 50 a 125 euro a persona al giorno, con trattamento di mezza pensione, a seconda del periodo e della tipologia di stanza prescelta. Il Boutique Hotel Ilio, incantevole “albergo diffuso” composto da casette indipendenti immerse in uno splendido giardino a due passi dal mare, è aperto dal 19 aprile al 20 ottobre 2007.


Vedi anche » ,

Informazioni utili

Cosa vedere a Isola d'Elba   Dove dormire a Isola d'Elba
 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Isola d'Elba iscriviti alla nostra newsletter