I viaggiatori preferiscono la ricerca organica a quella a pagamento

I viaggiatori preferiscono la ricerca organica
I viaggiatori preferiscono la ricerca organica

Per la maggior parte degli esperti di viaggi online non ci sono dubbi: la ricerca organica (non a pagamento) è più incisiva rispetto a quella a pagamento. Ma non solo. La ricerca organica è anche più influente rispetto all’email marketing, ai social media, alla ricerca attraverso dispositivi mobili. E’ inutile aggiungere che la ricerca online è anche quella che porta più traffico rispetto a tutte le altre situazioni, secondo il “Travel Distribution & Marketing Barometer”.

Nulla di nuovo, dunque, i motori di ricerca e in particolare Google, hanno ancora lunga vita. Tuttavia le situazioni non sono omogenee per tutti i settori del comportato turistico. Per esempio, le compagnie di crociera convertono molto bene con l’email marketing (43%) mentre gli hotel non hanno nelle mail inviate ai fini pubblicitari il maggiore tasso di conversione (solo 13%).

La differenza si evidenzia non solo negli strumenti di marketing ma anche nei singoli Paesi. I tedeschi amano cercare le offerte di viaggio tramite la ricerca organica al contrario degli inglesi che invece si “fidano” degli annunci a pagamento. E gli italiani? Non amano l’email marketing ma, al contrario, danno credito agli annunci del mobile marketing.

Personalmente non uso molto i dispositivi mobili per cercare un’occasione di viaggio ma cerco di incrociare i dati della ricerca organica con tutto il resto: ricerca a pagamento e social media. Ammetto di non amare le DEM (email pubblicitarie) che non prendo mai in considerazione.

Mi fido molto dei magazine del settore (qualcuno direbbe che sono di parte ma difficilmente trovo notizie poco veritiere e non riscontrate), leggo con attenzione cosa si dice su un hotel piuttosto che su una compagnia anche se non mi lascio incantare. Cerco di usare un occhio attento alle false recensioni che trovo sempre più diffuse. Mi piace fare un condensato di informazioni (deformazione professionale?) al fine di potermi fare una mia opinione. E voi? Come organizzate i vostri viaggi?

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter
Informazioni su Anna Bruno 414 Articoli
Anna Bruno, giornalista professionista. Muove i primi passi come cronista a La Gazzetta del Mezzogiorno. Successivamente collabora con gli specializzati in viaggi (travel e food), spettacoli e tecnologie. Scrive per i principali magazine del settore viaggi ed è esperta di digital travel. Nel 2001 fonda FullTravel.it, magazine di viaggi, del quale è tuttora direttore responsabile. E’ appassionata di fuori rotta e posti insoliti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*