Hotel a Roma: al via la tassa di soggiorno, un regalo di Natale per la città ma non per i turisti

Tassa di soggiorno Roma - Vignetta Staino
Tassa di soggiorno Roma - Vignetta Staino

Alla fine è arrivata. La tassa di soggiorno a Roma è ora una realtà ed ora, grazie al suo regolamento, pernottare negli hotel della “città eterna” costerà di più. Il comune di Roma conta di recuperare circa 82 milioni di euro all’anno, grazie ai 28 milioni che affollano la capitale durante tutto l’anno, di cui solo il 5% sarà reinvestito nel settore turistico.

La gabella inevitabilmente farà lievitare il prezzo degli hotel a Roma, a partire da quelli più lussuosi (quatto e cinque stelle) che dovranno lasciare 3 euro a notte fino ad un massimo di 10 notti. Gli hotel di Roma da tre stelle in giù, bed and breakfast, case vacanza, aree di sosta e agriturismi saranno tassati di due euro al giorno. La tassazione prenderà il via il prossimo 1 gennaio 2011 e non sarà applicabile ai residenti, guide turistiche (con gruppi maggiori di 25 persone), autisti, bambini sotto i 10 anni, persone che scelgono Roma per cure.

La nuova tassa colpirà anche i turisti che sceglieranno di fare un giro sul battello o di prendere il sole in uno stabilimento balneare di Ostia. In questo caso il tributo ammonta ad un euro. Colpiti anche i campeggiatori con età superiore ai 14 anni che dovranno lasciare un euro al giorno per un massimo di 5 giorni. Gli unici alloggi “graziati” dalla nuova tassa di soggiorno saranno gli “ostelli della gioventù”.

Alla luce di questo regolamento, Roma diventa sempre più cara per i turisti che pagheranno in prima persona questa scelta. Non credo che gli operatori si faranno carico della nuova tassazione per favorire i turisti. Ma non tutti coloro che si recano a Roma sono turisti. Molti frequentano Roma per lavoro e, nonostante a tutti gli effetti non sono dei turisti, saranno chiamati ugualmente a impinguare le casse comunali romane. La tassa di soggiorno di Roma potrebbe essere presto emulata da altre città italiane con buona pace del turista (ma anche di chi frequenta la città per lavoro) che sarà sempre più tartassato .

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Senza categoria iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*