Vacanze a Santa Maria di Leuca

La voglia di mare e di natura selvaggia trovano un luogo fantastico a Santa Maria di Leuca, giù giù, sull'estrema punta orientale della Puglia, in fondo al tacco dello stivale italico.

La voglia di mare e di natura selvaggia trovano un luogo fantastico a Santa Maria di Leuca, giù giù, sull’estrema punta orientale della Puglia, in fondo al tacco dello stivale italico.
Qui, su un promontorio sferzato dalle onde, si trovano un faro e la Basilica di Santa Maria de Finibus Terrae. Oltre, solo mare e ancora mare.
Secondo una leggenda, questa era l’anticamera del Paradiso e la tradizione vuole che San Pietro, sulla via di Roma, sbarcasse proprio qui e iniziasse la sua opera di evangelizzazione del Salento.
La famosa Santa Maria di Leuca è dunque quest’estremo spicchio di terra e appartiene al comune di Castrignano del Capo.
Lungo la costa si susseguono scogliere a picco, grotte marine e calette di sabbia bianca; un paesaggio selvaggio diventato fin dall’Ottocento meta di un turismo d’elite, come testimoniano le eleganti ville liberty allineate sul lungomare di Castrignano.
Il modo migliore per godersi tutto questo bendiddio di natura è naturalmente la barca, navigando lungo la costa, esplorando le grotte, fermandosi di tanto in tanto per un tuffo o un pranzo al sacco su una spiaggetta. Chi ha voglia di risalire la costa dal Capo a Santa Cesarea ha il privilegio di poter esplorare meraviglie, come le Grotte di Castro o quella, imperdibile, della Zinzulusa, il cui nome le fu affibiato dai primi pescatori che la esplorarono. “Zinzuli”, in dialetto, significa stracci e ai loro occhi tali dovettero apparire le concrezioni calcaree che scendevano dagli interni della grotta.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione SANTA MARIA DI LEUCA iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*