Museo africano di Basella di Urgnano, Bergamo

È possibile scoprire l’Africa senza dover affrontare lunghi e costosi viaggi? A Basella di Urgnano, in provincia di Bergamo, è possibile grazie al museo africano.

Museo africano a Basella di Urgnano
Museo africano a Basella di Urgnano

È possibile scoprire l’Africa senza dover affrontare lunghi e costosi viaggi?  Basta andare a Basella di Urgnano, in provincia di Bergamo, a una quarantina di chilometri da Milano dove, presso l’antico monastero dei Missionari Passionisti c’é la nuova sede del Museo e Villaggio africano.

Nel 1984 la confraternita religiosa fondò il museo nel vicino paese di Calcinate per far conoscere le tradizioni, le abitudini e i principi delle popolazioni africane, ma anche per far luce sulle trasformazioni sociali, artistiche e spirituali in atto nell’Africa subsahariana. E a Calcinate i missionari riprodussero fedelmente un intero villaggio africano, per “far vedere” ai visitatori l’ambiente che aveva fatto nascere la cultura e l’arte africana.

Ora a Basella c’è il nuovo museo, realizzato affianco al monastero del 1400 che fu voluto dal condottiero Bartolomeo Colleoni. La struttura é di concezione molto moderna e tecnologicamente avanzata, e con le sue innovative soluzioni tecniche, acustiche e multimediali é in grado di competere con i maggiori i maggiori musei d’Europa. Il villaggio africano, invece, sarà ricostruito entro il 2004.

Nel museo la cultura e la spiritualità del popolo africano vengono narrate attraverso l’esposizione di opere d’arte provenienti da 11 paesi e datate fra il XIV e il XVIII secolo. Si va dalla scultura dei Dogon del Mali a quelle dei Lobi, dalle maschere del Burkina Faso alle figure Baule della Costa d’Avorio, dalle statue surrealiste Makonde del Mozambico e della Tanzania alle immagini ancestrali create dal popolo Hemba del Congo.

Museo africano a Basella di UrgnanoMuseo africano a Basella di Urgnano

A questa collezione permanente si affiancano poi le mostre tematiche e temporanee come la mostra del giocattolo, “Tesori nella discarica”, un vero e proprio inno alla creatività e abilità dei bambini africani.

Oppure come la mostra sulle tecniche pittoriche più diffuse in Africa, un’esposizione di tele divise per genere e per tecnica utilizzata, che attraverso le immagini di villaggi, città, animali, storia e tradizioni accompagnano il visitatore alla scoperta del continente nero.

Ovviamente, in linea con l’attività umanitaria svolta dalla congregazione dei passionisti, i proventi del museo sono devoluti alle missioni d’Africa per la realizzazione e il mantenimento delle scuole e dei laboratori artigianali

Informazioni utili

Cosa vedere a Basella di Urgnano   Dove dormire a Basella di Urgnano
Cosa visitare Basella di Urgnano


Come arrivare al Museo Africano di Basella di Urgnano, Bergamo

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione BASELLA DI URGNANO iscriviti alla nostra newsletter