Romania in camper

Visitare la Romania in camper o roulotte è molto più semplice e piacevole di quanto non si possa immaginare. In tutte le sue regioni si trovano campeggi e servizi di livello accettabile (decisamente buono, in alcune zone) e, comunque, in grado di soddisfare le fondamentali esigenze di chi sceglie questo tipo di vacanza.

Romania in camperRomania in camper

L’Ente Nazionale per il Turismo della Romania, con sede a Roma, pubblica e distribuisce su richiesta una cartina e l’elenco completo dei campeggi, in cui sono indicati la categoria, come raggiungerli, i periodi di apertura, il numero dei posti, le tariffe, i telefoni, gli indirizzi di posta elettronica e gli eventuali siti internet.

In Romania, queste informazioni si possono avere presso gli uffici turistici territoriali, ed esiste anche un tour operator, Romania International Touring, che assiste chi viaggia in camper. Associazioni locali di camperisti ancora non ne esistono.

Questione di Rovinieta

Per viaggiare sulle strade e autostrade romene è obbligatorio il pagamento di una tassa chiamata rovinieta, il cui importo è commisurato alla cilindrata del mezzo e alla durata del soggiorno. Se ne consiglia il pagamento all’inizio della vacanza, onde evitare eventuali contestazioni e complicazioni. Il relativo contrassegno da apporre sul parabrezza del veicolo può essere acquistato presso le stazioni di servizio in frontiera e gli uffici postali.

I documenti del camper e i limiti di velocità

Per l’ingresso nel paese occorre che ogni camper sia munito di libretto, contrassegno assicurativo e carta verde. Nei centri abitati non si possono superare i 50 km all’ora, che diventano 90 sulle strade provinciali, 100 sulle statali e 120 sulle autostrade.

Orientarsi tra le stelle

Nei campeggi romeni, il livello dei servizi è indicato da stelle, come negli alberghi: si va dalla buona qualità di un 3 stelle, al servizio modesto, ma decoroso di quelli 1 stella. Controlli e valutazioni vengono fatti periodicamente da una commissione di esperti, nominata dal Ministero dei Trasporti e Turismo, che assume come criteri l’ambiente complessivo, il grado di pulizia, la modernità  delle strutture e la qualità dei servizi.

Quasi tutti i campeggi applicano sconti (in media un 15%) a chi è in possesso della International Camping Card.
Diversi, infine, complice l’ubicazione in parchi naturali, in riva a laghi, ai limiti di boschi e foreste, alle falde di montagne, o il fatto di avere a portata impianti di risalita o piste ciclabili, sono piccoli paradisi per gli sportivi e gli amanti della vita all’aria aperta.

Aree sosta camper Romania: alcuni indirizzi

A circa 4 km da Brasov, ai piedi delle Alpi di Transilvania, si annida il Camping Dirste Brasov, un campeggio 3 stelle, che oltre a una cornice naturale strepitosa, riserva un ottimo livello di servizi: piazzole comode e attrezzate, lavanderia, cucina, tv, telefono, sorveglianza, ristorante con menù regionali e internazionali, pub e garden bar (tariffe giornaliere 12 euro). Oltre alle moltissime opportunità di passeggiate ed escursioni in quota, i dintorni offrono anche interessanti gite culturali, come, per es., allo spettacolare Castello di Bran, costruito in epoca medievale su uno sperone roccioso alto 60 metri, che la leggenda ha sempre associato al castello di Dracula.

Alla vicina Brasov, cittadina dal fascino sottile, ricca di vestigia che testimoniano un ragguardevole passato culturale e commerciale o a Risnov, per ammirare la splendida città- fortezza del 14° secolo.

Sul versante nord orientale di Timisoara, ai margini di una  foresta estesa oltre 4 ettari, spunta il Camping International, attrezzato campeggio 2 stelle, con piazzole per camper e roulotte, servizi collettivi di buon livello, impianti sportivi,  e la comodità di trovarsi vicino alla città e al suo aeroporto (tariffe giornaliere circa 12 euro).

A 5 km a nord di Bucarest, sulla strada DN1, spunta infine Casa Alba, complesso turistico famoso per un ristorante di grande tradizione, dove si tengono anche spettacoli e saggi del ricco folclore nazionale, con annesso campeggio, acquattato in una foresta verdissima, che garantisce relax e tranquillità assoluti (tariffe giornaliere a partire da 12 euro).

Transilvania, RomaniaTransilvania, Romania

Qualche divieto

Nei pressi delle città, fuori da eventuali aree di campeggio, sono consentite solo soste temporanee ed è assolutamente vietato pernottare. Nelle zone di campagna, tanto la sosta temporanea quanto il pernottamento sono ammessi con il benestare del proprietario del terreno. Diversi agriturismo mettono infatti a disposizione grandi corti, prati e altre zone verdi.

Noleggio in loco

In Romania non esistono ancora vere e proprie agenzie per il noleggio di camper e roulotte; non è ancora possibile, per es., assicurarsi  dall’Italia e con buon anticipo la disponibilità di uno di questi mezzi per visitare il paese. Si possono invece fare noleggi occasionali, sul momento, presso i singoli rivenditori di camper e roulotte.


Informazioni utili

Cosa vedere a Bucarest   Dove dormire a Bucarest
Itinerari Bucarest


Mappa Romania

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione BUCAREST iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*