Termoli, tra mare e mura medievali del borgo antico

Principale stazione balneare del Molise, Termoli non è solo una cittadina di carattere avvolta da antiche mura, ma anche una comoda base di partenza per i traghetti e gli aliscafi diretti alle Isole Tremiti.

Il borgo, arroccato su un ardito promontorio roccioso, ha una curiosa forma ellittica e al suo interno srotola una fitta trama di stradine, vicoli e piazzette. Le mura medievali furono fatte innalzare da Federico II di Svevia attorno al castello, che, in realtà, altro non era che una semplice struttura fortificata con funzioni di avvistamento e difesa. Dal Belvedere di piazza Sant’Antonio, il colpo d’occhio su tutto il borgo è, a dir poco, fantastico. Percorrendo via Duomo, si raggiunge uno dei monumenti simbolo di Termoli: la cattedrale romanica di San Basso, la cui pietra chiara risplende meravigliosamente sotto ai raggi del sole. Fu fatta costruire nel XII secolo da Alfano da Termoli e nonostante le ripetute devastazioni dovute alle incursioni saracene, ha saputo presevare il fascino e l’eleganza originari. La facciata è mossa da archetti, lesene e da un portale ornato; all’interno si possono ancora vedere le tracce di un primitivo tempio romano sul quale la chiesa fu edificata e frammenti dell’originario pavimento a mosaico di stile bizantino, raffiguranti animali reali e fantastici. Soggetti molto diffusi nelle iconografie medievali degli edifici sacri del meridione d’Italia.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione TERMOLI iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*