Visita del Santuario di Ercole Vincitore a Tivoli

Il santuario di Ercole Vincitore di Tivoli è uno dei maggiori complessi sacri dell'architettura romana in epoca repubblicana.

Santuario di Ercole Vincitore - Foto VisitTivoli

Sommario

Il santuario di Ercole Vincitore situato a Tivoli, venne edificato nel corso del II secolo a.C.. Si trattava di una struttura di dimensioni imponenti, rimasta a lungo molto deteriorata e la cui opera di restauro è stata completata solo nel giugno 2011. Sorgeva su un tratto dell’antica via Tiburtina e porzioni importanti del complesso vennero inglobate nella ex-cartiera di Tivoli (sottostante il quartiere medioevale).

Il santuario, a pianta rettangolare (188 x 140 m), misurava originariamente 3000 m2 e consta di tre parti principali: il teatro, che sfrutta il naturale digradare del terreno, una grande piazza con portici ed il tempio vero e proprio. Una serie di terrazzamenti, portici e colonnati creavano una grandiosa scenografia intorno al luogo di culto, secondo i gusti del II e I secolo a.C. Il santuario era posto fuori dalle mura della città, lungo la via che anticamente collegava il Sannio alla pianura romana e rappresentava uno snodo economico cruciale per tutte le popolazioni dell’Italia centro-meridionale.

L’antica città di Tivoli si identificava col culto di Ercole (Herculaneum Tibur) proprio in virtù della sua posizione strategica e lo venerava sia come dio guerriero (che aveva permesso la storica vittoria sui Volsci), sia come protettore dei commerci e della transumanza delle greggi, attività fondamentale per l’originaria economia cittadina. Il culto di Ercole, uno dei più importanti del Lazio, è originario di Tivoli e la tradizione vuole che fosse esportato a Roma in età tardorepubblicana da Marco Ottavio Erennio.

Il tempio ospitava un collegio di musici (tibicines) tra i più importanti e ben frequentati d’Italia. Le danze e i canti del culto si celebravano nel mese di agosto. La struttura del tempio, con il teatro adagiato sulla collina dominato dal luogo sacro vero e proprio, ha molte affinità con la vicina e coeva area sacra del Santuario della Fortuna Primigenia a Palestrina, ancora ben conservata e visitabile.

Orari santuario di Ercole Vincitore

11.00 – 17.00 dal 2 gennaio al 29 febbraio
11.00 – 18.30 mese di marzo *
10.00 – 19.00 dall’ultima domenica di marzo al 30 settembre
11.00 – 18.30 mese di ottobre **
11-17.00 dall’ultima domenica di ottobre al 31 dicembre *

dall’ultima domenica di marzo, con l’inizio dell’ora legale, orario 10.00 -19.00 **
dall’ultima domenica di ottobre, con il ripristino dell’ora solare, orario 11.00 – 17.00

È possibile effettuare visite prima dell’orario di apertura (dalle ore 9.00) solo per gruppi, con obbligo di prenotazione.Il Santuario di Ercole Vincitore è chiuso il 1° gennaio e il 25 dicembre, salvo aperture straordinarie su progetto MiBAC.

Come arrivare al Santuario di Ercole Vincitore di Tivoli


 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione TIVOLI iscriviti alla nostra newsletter