Cosa vedere a Praga in tre giorni

Visitare Praga in tre giorni è un tour de force per il numero di cose da vedere nella capitale ceca ma è un obiettivo raggiungibile. In questa guida di Praga abbiamo selezionato le maggiori attrazioni della capitale ceca. Alcuni consigli su cosa vedere a Praga in 3 giorni.

Cosa vedere a Praga in 3 giorni: uno scorcio della capitale ceca ©Foto Anna Bruno/FullTravel.itCosa vedere a Praga in 3 giorni: uno scorcio della capitale ceca ©Foto Anna Bruno/FullTravel.it

Praga è una scoperta continua per viaggiatori a caccia di romanticismo, di cultura e di quell’aria sospesa tra Medioevo e futuristica attualità. Su tanta meraviglia svetta maestoso e fiero il Castello di Praga, una sorta di cittadina fortificata all’interno della quale si possono ammirare la Cattedrale di San Vito, il Palazzo Reale, il convento di San Giorgio e la basilica di San Giorgio, il Vicolo d‘oro, la Torretta Di Daliborka, la Torretta della polvere, il Belvedere e tutte le importanti opere d’arte della Galleria del Castello di Praga. Se volete trascorrere 3 giorni a Praga senza perdere un luogo di interesse, è importante seguire una guida. Una sorta di canovaccio che possa guidarvi per 3 giorni a Praga senza perdere del tempo inutile. Non essendo molto grande la visita a Praga in un weekend è un altro obiettivo facilmente raggiungibile.

Itinerario Praga 3 giorni

Praga in tre giorni: primo giorno tra i Musei

Il primo giorno a Praga lo dedichiamo ai Musei. Per visitare Praga in tre giorni c’è bisogno di interesse e energia perchè le cose da vedere sono tante. Tra i musei di Praga, quelli particolari e insoliti meritano un posto a sè e lo spazio di una visita. Non tutti saranno universalmente interessanti ma certamente ve ne sono di curiosi da scoprire, sia per i grandi che per i bambini. Esistono musei a Praga particolari che non sempre finiscono nell’itinerario di viaggio di chi arriva a Praga per un weekend o per una vacanza vera e propria.
Si tratta di musei insoliti, basati su qualcosa di ben determinato che, pur nella propria specificità, raccontano sempre e comunque aspetti peculiari di Praga.

Museo del Comunismo a Praga

Il Museo del Comunismo è situato proprio nella zona che unisce la parte vecchia e la parte più moderna di Praga. Qui è possibile avere un’idea più precisa su quale sia stata la vita a Praga – e in parte anche della più ampia Cecoslovacchia – nel periodo del comunismo. Oltre alla quotidianità, non vengono però risparmiati gli aspetti più crudi: non si tace sul contesto della repressione nè sulla condizione di prigionia patita da molte persone in quell’epoca.

Museo delle Torture Medievali a Praga e Museo della Polizia

Particolare è anche il Museo delle Torture Medievali, con i suoi 60 arnesi, di cui si sconsiglia la visione a chi è piuttosto impressionabile. Chi ama le serie poliziesche, troverà interessante il Museo della Polizia: spiegazioni su storia e tecniche usate delle forze dell’ordine locali, ricostruzioni di fatti di cronaca e persino spazi in cui testare il rilevamento di impronte digitali o armi da agente segreto.

Museo delle Marionette al Museo dei Giocattoli

Di tutt’altra natura sono i musei di Praga adatti ai bambini: dal Museo delle Marionette al Museo dei Giocattoli, si potranno ammirare pezzi rari di produzione boema ma non solo. Grandi e piccini, inoltre, troveranno sicuramente molto bello anche il Regno della Ferrovia, costituito da 2500 metri quadri attrezzati da grande plastico, con tanto di trenini funzionanti.

Praga in tre giorni: secondo giorno

Durante la vostra tre giorni a Praga c’è ancora spazio per i musei di Praga particolari e degni di essere scoperti: forse si tratta di esposizioni fuori dai classici tour di Praga ma molto adatti agli appassionati della singola materia d’interesse.

Ai visitatori di Praga più interessati alla cultura sono consigliati il Museo di Kafka (tutto dedicato al più noto autore ceco), il Museo Mucha e il Museo Bedrich Smetana.
Pur cambiando atmosfera, continuando a sondare la storia di Praga legata al totalitarismo e alle attività della polizia segreta, non si potrà non notare il campanile della chiesa di San Nicola a Mala Strana: per le sue caratteristiche, era infatti un punto ideale di supervisione e controllo del territorio. Proprio qui è sorto però un museo di ben diversa natura: il Museo delle Campane. L’arte della creazione di questi sonanti oggetti ha una tradizione di tutto rispetto qui, dunque va omaggiata e illustrata con apposite esposizioni.

Qualsiasi cosa si faccia, un buon caffè è sempre un piacere da concedersi volentieri, specialmente all’interno del Museo del Caffè: in esposizione caffettiere di ogni foggia e origine; spiegazioni circa le fasi di tostatura e produzione dei profumati chicchi e tante curiosità su questa bevanda.

Il meglio di Praga a piedi e in bus con crociera sul fiume e Castello di PragaIl meglio di Praga a piedi e in bus con crociera sul fiume e Castello di Praga

Praga in tre giorni: terzo giorno

Nella vostra visita di Praga in 3 giorni non può mancare il Vecchio Cimitero Ebraico, il monumento più caratteristico del Josefov, cioè il quartiere ebraico. Salvato dai nazisti per farne il simbolo dello sterminio, della fine di un popolo, il cimitero oggi resta a memoria del passato ma rappresenta anche un particolare colpo d’occhio per la numerosità delle lapidi, vicinissime l’una all’altra.

C’è tutto il tempo di gironzolare nella Città Vecchia, dirigendosi anzitutto verso Piazza della Città Vecchia dove poter ammirare subito la Chiesa del Týn e l’orologio astronomico. Ancora una passeggiata – a Praga è piacevolissimo farne – e ci si ritroverà al cospetto del Ponte Carlo, struttura in pietra di stampo gotico che avvicina la Città Vecchia a Malà Strana (Quartiere Piccolo).

A questo punto ci si può dedicare alla Città Nuova, il cui punto focale è Piazza Venceslao. Nata come zona commerciale dall’impatto più moderno, lascia tuttavia al turista il modo di scoprire nuovi edifici molto belli: la Chiesa della Vergine della Neve, la Chiesa di S. Ignazio, il Monastero degli Slavi Emauzy, la Casa di Faust, il Teatro Nazionale e la particolarissima Casa Danzante (Tancící dum).
C’è tanto da vedere anche solo in un weekend a Praga: romanticissima, arcaica e così all’avanguardia.

Il momento migliore per passare di qui è indubbiamente all’imbrunire, quando il Castello di Praga è colorato dal tramonto e diventa ancor più affascinante, come d’altronde tutto il panorama di cui si gode dal Ponte Carlo. Qui, sul lato, si trova l’Isola di Kampa, da visitare per il suo parco e per la bella visuale del Ponte che regala.

Luoghi di interesse Praga da non perdere: Cattedrale di San Vito, il Palazzo Reale, il convento di San Giorgio e la basilica di San Giorgio, il Vicolo d‘oro, la Torretta Di Daliborka, la Torretta della polvere, il Belvedere e tutte le importanti opere d’arte della Galleria del Castello di Praga.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

Meteo Praga

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Praga Repubblica Ceca iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*