Pinacoteca Giovanni Morscio, Dolceacqua

Pinacoteca Giovanni Morscio, DolceacquaPinacoteca Giovanni Morscio, Dolceacqua

La Pinacoteca nasce nel 1970 in seguito alla donazione pittore dolceacquino Giovanni Morscio di una selezione della propria produzione pittorica conservata nello studio di Dolceacqua e di una parte significativa della sua personale collezione di dipinti ed acquerelli eseguiti da pittori figurativi francesi ed italiani a lui contemporanei. Durante la sua lunga attività egli frequentò difatti innumerevoli artisti, spesso conosciuti nei saloni dove esponeva (il più celebre era il Salon des Indépendants di Parigi), con i quali mantenne la fruttuosa consuetudine di scambiarsi reciprocamente le opere. La collezione venne poi ampliata dal Comune a partire dagli anni Ottanta del ‘900, con lavori di interessanti autori locali quali Marcello Cammi e ‘Barbadirame’ (Mario Raimondo) e prosegue ancora oggi in questo compito volto ad ampliarne e arricchirne la portata.
Già esposta nella sede dell’ex Comune, l’Amministrazione civica ha deciso con l’apporto della Provincia di Imperia di riallestirla nei nuovi spazi restaurati di Palazzo Doria Garoscio, dove trovano collocazione gran parte dei servizi culturali comunali.

Informazioni su Pinacoteca Giovanni Morscio

Via Doria, 10
18035 Dolceacqua (Imperia)
0184206444
biblioteca@dolceacqua.it

Fonte: MIBACT

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Dolceacqua Liguria iscriviti alla nostra newsletter