Otranto da visitare

Otranto, piccola perla del mare di Puglia, è uno dei centri principali della costa adriatica ed è chiamata anche porta d'oriente per la vicinanza alle coste albanesi.

Da Punta Palascia, Valona dista solo un’ottantina di chilometri, fatto che, negli anni scorsi, ha reso il Canale di Otranto una specie di autostrada per i famigerati scafisti albanesi. Ma la vivacità di questi luoghi ha radici antiche. Il ruolo di porto nei commerci tra Lecce con Tiro e Alessandria ha forgiato in maniera profonda il carattere e il profilo architettonico di questa cittadina, che conta poco più di cinquemila abitanti, e ai turisti schiude stradine lastricate di pietra chiara, terrazze a strapiombo sul mare, scorci d’azzurro tra case bianche e balconi fioriti, un imponente castello aragonese e una splendida cattedrale in stile romanico pugliese.
Quattro passi portano a scoprire anche il ricco artigianato, fatto di pizzi e merletti a tombolo, che guarniscono indumenti e biancheria per la casa: se ne trovano di bellissimi a L’Ago del Ricamo, in corso Garibaldi 41. E di originali oggetti in ceramica, come quelli di Art’è, in via Lungomare Terra d’Otranto 17. Quando è l’appetito a farsi sentire, ci si può accomodare Da Sergio, un ristorante-istituzione in pieno centro, la cui cucina propone pesce fresco pescato in loco o da Acmet Pascià, con una bella terrazza sul mare, il posto giusto per gustare carpaccio di pesce spada e bavette ai ricci. Perlustrando la costa da nord a sud, non sfugge la sequenza delle antiche torri di guardia, edifici suggestivi e drammatici insieme, costruiti in modo tale che, da uno all’altro, si potessero segnalare avvistamenti sospetti con il fuoco. E poi ci sono le spiagge, le baie, le località da sogno, come Alimini, con i laghi d’acqua dolce e salata, Frassanito; Porto Badisco, che avrebbe visto l’approdo di Enea; Santa Cesarea Terme, che, nelle architetture, porta evidenti le influenze orientali. Castro con i ghirigori calcarei della sua grotta, la Zinzulusa. Arrivando così alla “fine della terra”, al Capo di Santa Maria di Leuca. Oltre il quale è solo mare aperto, solo Mediterraneo, solo blu.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Otranto Puglia iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*