Olimpia, la terra di Zeus

Ve lo immaginate Zeus in persona e in tuta da ginnastica partecipare ai giochi Olimpici? Da queste parti c'è chi giura di averlo visto mentre altri ritengono tutto questo impossibile poiché Zeus non si è mai mosso dalla tribuna d'onore.

Ruderi di Olimpia, Grecia
Ruderi di Olimpia, Grecia -©Foto Anna Bruno

Per sciogliere tutti i dubbi è bene fare una vista ad Olimpia, la sede incontrastata della Olimpiade. Se c’è un luogo che non è stato mai scelto dagli esseri umani per ospitare le discipline sportive, questa è Olimpia. In questa località del Peloponneso in Grecia, ancora oggi sono visibili i resti delle costruzioni sportive realizzate per la prima Olimpiade della storia che, risalgono, al 776 a.C. in onore di Zeus.

Olimpia ha rappresentato nella storia della civiltà greca, una delle una delle città più importanti e prestigiose che si contrapponeva alla rivale Delfi. Oggi un piccolo villaggio di poco più di mille abitanti, sorge a ridosso di quello che fu lo stadio olimpico che, raccoglieva, circa 45 mila spettatori, quasi come i moderni stadi di calcio.

Tutto intorno uno splendido paesaggio: dolci colline e rigogliosi boschi. Chi si reca oggi nello stadio non può evitare di passare sotto la porta degli eroi. Ad Olimpia tutto sembra immobile. Le colonne reggenti le strutture sportive, sono crollate (in parte distrutte dall’uomo e in parte dal tempo e dagli eventi) e qui abbandonate perché l’uomo non può e non deve intervenire nel luogo sacro degli dei.

Olimpia, GreciaOlimpia, Grecia

La sua scelta strategica, dovuto al clima mite e alla amenità del luogo, fu un volere divino. Sulla verde collina di Cronion, nacque Olimpia ed oggi, al visitatore esperto, non può sfuggire l’emozione che si coglie vagando fra le sue rovine.
Sembra che Olimpia sia ancora emergente e conservi forza e perseveranza per primeggiare.

Emozione che si fa più intensa quando si fa visita al Santuario, ai Tempi di Zeus e di Era (dove si trovavano le sculture Ermete e Dioniso di Prassitele), ai Tesori e alla Palestra. E’ questa la sede della Olimpiade che mai è andata via da qui.

Informazioni utili

Cosa vedere a Olympia   Dove dormire a Olympia

Mappa Olimpia, la terra di Zeus - Olympia

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione OLYMPIA iscriviti alla nostra newsletter
Informazioni su Anna Bruno 351 Articoli
Anna Bruno è giornalista professionista, muove i suoi primi passi come cronista a “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Successivamente collabora con gli specializzati in viaggi (travel e food), tra i quali “Viaggi e Sapori” e “Gente Viaggi” e i maggiori magazine di tecnologie. Nel 1998 fonda l’agenzia di comunicazione e Digital PR “FullPress Agency” che edita, dal 2001, FullTravel.it, magazine di viaggi online e VerdeGusto, magazine di food & wine, dei quali è direttore responsabile. Appassionata di fuori rotta, spesso si perde in nuovi sentieri, tutti da esplorare. È autrice di “Chat” (Jackson Libri, Milano, 2001), “Viaggiare con Internet” (Jackson Libri, Milano, 2001), “Comunità Virtuali” (Jackson Libri, Milano, 2002), “Digital Travel” (Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2020),  “Digital Food”  (Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2020) e dell’e-book “Come scrivere comunicati efficaci”. È delegata dei giornalisti di viaggio delle Marche-Umbria-SUD del GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica). Digital Travel & Food Specialist, relatrice in eventi del settore turistico e food e docente in corsi di formazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*