Museo vichiano, Perdifumo

Il Museo è collocato all’interno del Palazzo De Vargas a Vatolla, frazione di Perdifumo, paesino del Cilento interno. Il Palazzo, antico castello posto a controllo del territorio, più volte rimaneggiato e dalla tradizionale tipologia cilentana

Il Museo è collocato all’interno del Palazzo De Vargas a Vatolla, frazione di Perdifumo, paesino del Cilento interno. Il Palazzo, antico castello posto a controllo del territorio, più volte rimaneggiato e dalla tradizionale tipologia cilentana a corti terrazzate, ospitò Gian Battista Vico per nove anni (1686-1695), come istitutore dei figli dell’allora proprietario marchese Rocca. Il restauro dell’area di rappresentanza del Palazzo, acquisita dalla Fondazione Vico, è avvenuto nel 1994, sulla spinta della necessità culturale espressa in forma di appello da Elena Croce, figlia del filosofo, e dall’Avv. G. Marotta presidente dell’Istituto per gli Studi Filosofici di Napoli. Il loro accorato richiamo fu raccolto dall’Avv. V. Pepe, oggi presidente della Fondazione Giambattista Vico, supportato dalla Provincia nella figura del Presidente A. Andria, che iniziò il difficile restauro completato poi dal Parco Nazionale Cilento Vallo di Diano. La validità del restauro realizzato è stata confortata da numerose testimonianze autorevoli, tra cui quella più gratificante del Prof. La Valva. Oggi il cuore del complesso museale è una sala per convegni che ospita oltre ad incontri, seminari e conferenze di grande qualità e richiamo, anche il prestigioso premio Gian Battista Vico.

Informazioni su Museo vichiano

Piazza Gian Battista Vico, 1
84070 Perdifumo (Salerno)
0974845549
fondazionegbvico@libero.it
http://www.fondazionegbvico.org
Fonte: MIBACT

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Campania Perdifumo iscriviti alla nostra newsletter