Museo storico dei granatieri di Sardegna, Roma

Il Museo storico dei granatieri di Sardegna di  Roma è stato fondato nel 1903. La prima pietra dell’edificio del Museo venne posta il 3 giugno 1922 alla presenza di Vittorio Emanuele III.

Museo storico dei granatieri di Sardegna, Roma
Museo storico dei granatieri di Sardegna, Roma

Il Museo storico dei granatieri di Sardegna di  Roma è stato fondato nel 1903. La prima pietra dell’edificio del Museo venne posta il 3 giugno 1922 alla presenza di Vittorio Emanuele III.

Il 3 giugno 1924 (265° anno dell’istituzione del Corpo) il Museo fu inaugurato alla presenza dei regnanti di Casa Savoia.

Nel Museo si possono visitare nelle 15 sale espositive:

  • Armi italiane e straniere delle varie epoche.
  • Fotografie risalenti alla Grande Guerra.
  • Motivazioni di Medaglie d’Oro al Valore Militare.
  • Planimetrie dei luoghi dove i vari reparti dei Granatieri combatterono.
  • Bandiere ed oggetti personali provenienti da donazioni private.
  • Il Sacrario de Granatieri con le iscrizione dei nomi di oltre 8.500 Granatieri caduti in tutte le Guerre.
  • Una statua raffigurante l’incontro a Teano fra Giuseppe Garibaldi e il re Vittorio Emanuele II.
  • Un busto del duca Carlo Emanuele II (1659).
  • Quadri delle storiche battaglie di Goito, Custoza, Mola di Gaeta, e Perugia.
Connessione fallita: Access denied for user 'fulltravel_wpdb03'@'localhost' (using password: YES)