Museo sperimentale d’arte contemporanea “Mu.Sp.Ac.”, L’Aquila

Museo sperimentale d’arte contemporanea Museo sperimentale d’arte contemporanea "Mu.Sp.Ac.", L'Aquila
Il Museo sperimentale d’arte contemporanea (MU.SP.A.C) apre al pubblico nel 1993 grazie all’ Associazione Culturale “Quarto di Santa Giusta” che allestisce il primo nucleo della collezione all’interno dell’ex monastero di S. Maria dei Raccomandati. L’Associazione, costituita da Enrico Sconci nel 1984, è interessata alle avanguardie artistiche del ’900 e si caratterizza sin da subito per l’approccio multidisciplinare, focalizzato sugli aspetti antropologici dell’arte. Nel 1998, quando cominciarono i lavori nei locali del monastero per potervi accogliere il Museo archeologico di Santa Maria dei Raccomandati, il MuSpAC si trasferì nel palazzo Baroncelli Cappa. Il terremoto del 2009 sconvolge L’Aquila e la vita del museo, che riesce a trasferirsi in una nuova sede grazie all’impegno di enti pubblici e privati abruzzesi che nel 2011 contribuiscono alla costruzione di una nuova sede in via Ficara, nel complesso edilizio Piazza D’Arti.
Il museo dispone di una collezione permanente comprendente opere di artisti di livello internazionale come Joseph Beuys, Mario Ceroli, Primo Conti, Christo, Gino De Dominicis, Jannis Kounellis, Eliseo Mattiacci, Fabio Mauri, Mario Merz, Giulio Paolini, Vettor Pisani, Michelangelo Pistoletto.
A queste si sono aggiunte le opere donate dopo il sisma del 2009 da artisti del calibro di Gea Casolaro, Franco Mulas e Tobia Ravà.

Informazioni su Museo sperimentale d’arte contemporanea “Mu.Sp.Ac.”

Via Paganica, 17
67100 L’Aquila (L’Aquila)
0825444086
info@lmuseomuspac.it
http://www.museomuspac.com
temporaneamente chiuso

 Fonte: MIBACT

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Abruzzo L'Aquila iscriviti alla nostra newsletter