Museo numismatico della zecca, Roma

Il Museo della Zecca è costituito da circa 20.000 opere: monete, medaglie, oggetti di conio e bozzetti in cera.

Il Museo della Zecca di Roma è costituito da circa 20.000 opere: monete, medaglie, oggetti di conio e bozzetti in cera. Le monete comprendono una ricca raccolta di emissioni di Stati italiani ed esteri dal Medioevo ai giorni nostri ed un interessante nucleo di studi per monetazione, progetti e monete di prova.

La collezione di medaglie comprende tre nuclei principali di particolare interesse storico e artistico. Il primo è composto dalle medaglie pontificie (1913 pezzi), il secondo gruppo è costituito dalle medaglie religiose, anche dette di devozione, del XVIII e XIX secolo, il terzo gruppo comprende le medaglie del Novecento, opere di artisti italiani e stranieri. In questo nucleo vi sono anche numerose opere provenienti da donazioni fra cui la collezione di medaglie fuse di Orlando Paladino Orlandini (1905-1986).

Il nucleo “”oggetti di conio”” comprende conii e punzoni della raccolta pontificia e parte di quelli utilizzati per le medaglie di devozione.

Il museo è arricchito da una collezione di bozzetti in cera per medaglie e cammei, materiale ausiliario alla produzione delle opere che assume valore ed interesse di realizzazione autonoma. Il gruppo più numeroso (425 cere) è rappresentato dai lavori di Benedetto Pistrucci (1784-1855). Incisore romano ha svolto la gran parte della propria attività a Londra alla Royal Mint, dove ha realizzato la sterlina d’oro della quale il museo espone il modello originale. Inoltre sono esposte le cere di Giuseppe (1808-1877) e Francesco Bianchi (1842-1918), padre e figlio, incisori della Zecca Pontificia nella seconda metà dell’Ottocento.

Cerca offerte lastminute

Compariamo compagnie aeree ed agenzie di viaggio alla ricerca del miglior prezzo

Roma cosa fare


 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter