Museo nazionale di Ravenna

Il Museo Nazionale di Ravenna, istituito nel 1885, è ospitato dai primi del Novecento nella prestigiosa sede dell’ex monastero benedettino di San Vitale. Il nucleo primitivo del patrimonio museale è costituito dalle collezioni formate, durante

Il Museo Nazionale di Ravenna, istituito nel 1885, è ospitato dai primi del Novecento nella prestigiosa sede dell’ex monastero benedettino di San Vitale. Il nucleo primitivo del patrimonio museale è costituito dalle collezioni formate, durante il Settecento, dai monaci camaldolesi di Classe poi arricchito attraverso donazioni, acquisizioni, ritrovamenti e scavi. Attualmente il museo si presenta come un insieme di raccolte eterogenee, riconducibili a tre gruppi fondamentali: lapidario, reperti da scavo e collezioni d’arte. Il lapidario, esposto per la maggior parte lungo i due chiostri del monastero, è costituito da un’interessante raccolta di epigrafi e stele funerarie e da reperti lapidei di epoca romana, paleocristiana, bizantina, romanica, gotica, rinascimentale e barocca. Nei piani superiori sono esposti mosaici e materiali archeologici, provenienti in particolar modo dal territorio di Classe, e le raccolte d’arte cosiddetta minore. Appartengono alle collezioni bronzi e placchette, avori, icone, armi e armature, ceramiche. Inoltre il museo ospita l’importante ciclo di affreschi trecenteschi staccati dall’antica chiesa di Santa Chiara in Ravenna opera di Pietro da Rimini.

Informazioni su Museo nazionale di Ravenna

Via San Vitale, 17
48121 Ravenna (Ravenna)
0544 543724
pm-ero.musnaz-ra@beniculturali.it
http://www.soprintendenzaravenna.beniculturali.it
da martedi a domenica ore 8.30-19.30
€ 5,00
 Fonte: MIBACT

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Emilia-Romagna Ravenna iscriviti alla nostra newsletter