Museo di storia e arte, Gorizia

Museo di storia e arte, GoriziaMuseo di storia e arte, Gorizia

L’esposizione comprende un’ampia selezione della Pinacoteca, con esempi della pittura veneta del’700 ed un’ampia sezione dedicata alla ritrattistica ottocentesca, borghese e ufficiale (ritratti degli imperatori Giuseppe II, Francesco I, Ferdinando I e Francesco Giuseppe). Tra i dipinti di soggetto religioso degno di nota è l’Estasi di San Francesco di Palma il Giovane (1544-1628) e una serie di Santi raffigurati a pastello da Francesco Pavona (1692-1777). Tra gli autori settecenteschi spiccano i goriziani Antonio Paroli e Johann Michael Lichtenreiter. La pittura ottocentesca è rappresentata soprattutto da Giuseppe Tominz (1790-1866). Concludono l’esposizione alcuni ritratti, della seconda metà dell’Ottocento, eseguiti da Antonio Rotta (1828-1903), Annibale Strata (1828-1894), Valentino Pagoni (1832- 1884) e Lodovico Seculin (1832-1907). Nel seminterrato sono riproposti ambienti familiari e botteghe artigiane: la cucina tradizionale friulana; la cantina e la saletta della caccia; la bottega del fabbro con l’attrezzatura completa; un laboratorio di falegnameria e la bottega di un argentiere e cesellatore goriziano.

Informazioni su Museo di storia e arte

Borgo Castello, 13
34170 Gorizia (Gorizia)
0481533926
musei@provincia.gorizia.it

 Fonte: MIBACT

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Friuli-Venezia Giulia Gorizia iscriviti alla nostra newsletter