Museo delle antichità etrusche ed italiche, Roma

Museo delle antichità etrusche ed italiche, RomaMuseo delle antichità etrusche ed italiche, Roma
Il Museo, diretto dalla Prof.ssa M. Paola Baglione, è afferente al Polo Museale dell’ Università La SAPIENZA  ed è articolato in diverse sezioni illustranti i principali aspetti delle culture dell’Italia preromana con particolare riguardo a quella etrusca .L’attuale conformazione patrimoniale del Museo è frutto di numerose acquisizioni, che si sono susseguite a partire dall’inaugurazione del 1962 sino a quelle più recenti dal Museo delle Origini (2004) e dal Museo Preistorico Etnografico L. Pigorini (2005).
Il patrimonio museale si compone essenzialmente di due nuclei di materiali:
La Collezione Gorga, con ceramiche di area etrusca ed italica, databili tra l’età arcaica e tardo ellenica, e materiali bronzei di grande rappresentatività in ambito etrusco-italico e romano.
La Collezione Rellini, con materiali di area falisca, capenate e del versante adriatico.
Nell’aprile del 2004, di grande importanza la cessione, dal Museo delle Origini. dell’interno complesso di materiali di età storica rinvenuti negli scavi delle cd cavernette falisce, condotti tra la fine dell’800 ed il primo trentennio del 1900 da Angelo Pasqui, Raniero Mengarelli e da Ugo Rellini nei territori di Corchiano Falerii.
Recentissima, infine, (Ottobre 2005) l’acquisizione di un nucleo di 63 reperti (terrecotte architettoniche e votive, ceramiche e vasellame metallico), ancora una volta estrapolati dalla sterminata collezione Gorga, in deposito presso il Museo Preistorico Etnografico L. Pigorini di Roma, che arricchiscono ulteriormente il panorama espositivo del Museo.

Informazioni su Museo delle antichità etrusche ed italiche

Piazzale Aldo Moro, 5
00185 Roma (Roma)
06 49913315
museo.etruscologia@uniroma1.it
http://www.musei.uniroma1.it/museoetruscologia/index.htm
Fonte: MIBACT


Informazioni utili

Cosa vedere a Roma   Dove dormire a Roma
Cosa visitare Roma


Roma Mappa

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione ROMA iscriviti alla nostra newsletter