Museo del combattente di Modena

Ordinato in alcuni ambienti presso la Casa del Mutilato, sede dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci, il museo dedicato ai due conflitti mondiali vede ufficialmente la luce nel 1995, anche se la formazione della raccolta data

Ordinato in alcuni ambienti presso la Casa del Mutilato, sede dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci, il museo dedicato ai due conflitti mondiali vede ufficialmente la luce nel 1995, anche se la formazione della raccolta data ai primi anni Settanta. Oltre seimila fotografie di carattere bellico documentano i vari fronti, la prigionia, momenti della Resistenza e i disastri prodotti dai bombardamenti. Oltre novecento oggetti costituiscono il patrimonio museale: monete e tessere annonarie, utensili provenienti dai campi di prigionia, divise, mantelline del ’15-’18, caschi coloniali, equipaggiamenti bellici. L’esposizione accoglie anche una bicicletta originale del 1912, l’attrezzatura di un soldato sciatore e la divisa dell’ufficiale garibaldino Enrico Marabini, medaglia d’argento per la battaglia della Bezzecca nel 1866. Per la sua singolarità spicca la raccolta di gavette da soldato recanti scritte ed incisioni, che restituiscono al visitatore la memoria “viva” della dura quotidianità della vita militare durante i conflitti.

Informazioni su Museo del combattente di Modena

Viale Carlo Sigonio, 54,
41121 Modena (Modena)
059237135

 Fonte: MIBACT


Informazioni utili

Cosa vedere a Modena   Dove dormire a Modena
Cosa visitare Modena

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Emilia-Romagna Modena iscriviti alla nostra newsletter