Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi, Cortina d’Ampezzo

Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi, Cortina d'AmpezzoMuseo d’Arte Moderna Mario Rimoldi, Cortina d'Ampezzo
Il Museo è stato inaugurato nel 1974 a seguito della cospicua donazione pervenuta alle Regole d’Ampezzo da parte di Rosa Braun, vedova di Mario Rimoldi, collezionista di Cortina d’Ampezzo.
Artisti come de Pisis, De Chirico, Sironi, Campigli e Music, frequentatori della conca ampezzana, instaurano con il collezionista una fruttuosa amicizia.
Nel 1941, quando si apre a Cortina la prima Mostra Internazionale del Collezionista, la collezione di Mario Rimoldi è già delineata: spiccano gli splendidi de Pisis, i Morandi, i Semeghini, i Rosai, i Campigli, i Sironi, il Garbari, il Severini, il Tosi e il Guidi.
Nel dopoguerra entrano nella collezione le opere sperimentali di artisti già rappresentati con quadri figurativi. Il collezionista s’interessa ad artisti legati al filone figurativo e all’ambiente veneto, come Cadorin, Cesetti, Saetti, Tomea e Depero, con aperture anche verso nuovi movimenti che si vanno formando fuori dal Veneto. La collezione si arricchisce de La Zolfara di Guttuso e di opere dei protagonisti della nuova sperimentazione, come Corpora, Crippa, Dova, Morlotti, Music, Santomaso, Vedova. Scopre anche artisti stranieri, come Kokoschka, Leger, Villon, Zadkine, e si accosta ai protagonisti delle neoavanguardie, agli astratti degli anni Cinquanta.

Informazioni su Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi

Corso Italia, 69
32043 Cortina d’Ampezzo (Belluno)
0436 866222
museo@regole.it
http://www.musei.regole.it
Tutti i giorni dalle 15.30 alle 19.30 10 luglio-6 settembre: aperto anche la mattina venerdì, sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.30. 6 settembre – 11 ottobre: chiuso il lunedì.
8,00 euro
 Fonte: MIBACT

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Cortina d'Ampezzo Veneto iscriviti alla nostra newsletter