Museo archeologico nazionale di Venezia

Il Museo è sede di un'importante raccolta di sculture antiche, tra le quali alcuni considerevoli originali greci, di bronzi, di ceramiche, di gemme e di monete, oltreché della collezione archeologica in deposito dal Civico Museo Correr, che comprende anche antichità egizie ed assiro-babilonesi.

Museo archeologico nazionale di VeneziaMuseo archeologico nazionale di Venezia

Il nucleo storico del museo è rappresentato dallo Statuario Pubblico della Serenissima compiuto nel 1596 nell’allestimento di Federico Contarini nell’Antisala della Libreria Marciana, e costituito dalle collezioni di oggetti antichi derivate dal lascito di Domenico Grimani e dalla donazione di Giovanni Grimani.

Nel corso dei secoli successivi lo Statuario si arricchì di ulteriori donazioni. Negli anni Venti del Novecento le raccolte furono sistemate al primo piano delle Procuratie Nuove, tuttora sede del Museo, e poi ampliate tra il 1949 ed 1954 grazie al deposito Correr e all’assegnazione a Venezia di ceramiche, vetri e gemme del Museo di San Donato di Zara.

La recente donazione Ligabue di bronzi pre-protostorici ed altri oggetti rinvenuti nel territorio veneto hanno ulteriormente arricchito il patrimonio del Museo, che oggi è inserito nel Percorso Marciano, comprendente anche il Museo Correr e le sale monumentali della Libreria Marciana. Fino alle 17.00( estate)e 19.00(inverno) l’ingresso è dal Museo Correr – Ala Napoleonica

Il biglietto unico integrato I Musei di Piazza San Marco, che comprende la visita a Palazzo Ducale, Museo Correr, Museo Archeologico e Sale Monumentali delle Biblioteca Marciana si acquista negli orari di apertura del Correr, presso la biglietteria dello stesso o presso la biglietteria di Palazzo Ducale.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Veneto Venezia iscriviti alla nostra newsletter