Mausoleo di S.Elena, Roma

Il Mausoleo di Sant’Elena venne costruito dall’imperatore Costantino tra il 326 e il 330 d.C, in origine come sua tomba, destinato poi successivamente alla madre Elena, morta nel 328. Il sepolcro è localizzato nel complesso

Il Mausoleo di Sant’Elena venne costruito dall’imperatore Costantino tra il 326 e il 330 d.C, in origine come sua tomba, destinato poi successivamente alla madre Elena, morta nel 328. Il sepolcro è localizzato nel complesso imperiale di Ad Duas Lauros, che comprende anche le catacombe dei santi Marcellino e Pietro.
Il restauro ha sottolineato la compresenza di diversi edifici e testimonianze: il monumentale mausoleo che si sviluppa sia in circonferenza sia in altezza per più di 20 metri; il piccolo casale e la vicina chiesa settecentesca; le catacombe. Completa la visita la musealizzazione di reperti provenienti dal territorio come quelli del cimitero degli “equites singulares” e dalla sottostante catacomba.
Il Mausoleo costituisce, inltre, la partenza del percorso della Via Francigena del Sud, in quanto nella zona dipartono la Via Casilina e la Via Prenestina. Un luogo di raro fascino e di ricche suggestioni, che con la riqualificazione e il restauro completa un altro tassello per il rinnovamento dell’area.

Informazioni su Mausoleo di S.Elena

Via Casilina, 641
 Roma (Roma)
06 2419446
sandra.terranova@beniculturali.it
www.cavanis.org; http://archeoroma.beniculturali.it
Fonte: MIBACT

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Lazio Roma iscriviti alla nostra newsletter